menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un Parma senza gioco esce sconfitto dal Franchi

Ancora un rigore contro, il quinto in cinque gare di campionato, sblocca il risultato in favore dei viola. Ma i gialloblù non hanno gioco e lasciano spazio al 2 a 0 dei gigliati.

Un Parma senza gioco esce sconfitto dal Franchi di Firenze per 2 a 0. Non ci si può arrampicare sugli specchi, neanche quando il quinto rigore in cinque giornate contro i gialloblù arriva inesorabile a sbloccare il risultato in favore dei viola. Fallo - almeno questo è il giudizio dell'arbitro Romeo - di Lucarelli su Gilardino e Ljacic trasforma dal dischetto. Un bel regalo per i gigliati che fino a quel momento avevano mostrato un calcio brutto almeno quanto quello del Parma. Dopo la rete si aprono ancora più spazi nella retroguardia gialloblù ed è un altro episodio a mettere la parola fine sul match. Al minuto 76 conclusione di De Silvestri nettamente deviata da Lucarelli che inganna l'incolpevole Mirante. Gli uomini di Marino non provano neanche a reagire. Il gioco senza Giovinco (stop di un mese a causa di una lesione muscolare) è stato nullo e Candreva non è mai riuscito a creare occasioni per i suoi, risultando tra i peggiori in campo. Ora si fa dura per i ducali che incassano la seconda sconfitta e sabato, al Tardini, ospitano il Milan.

 

IL TABELLINO

MARCATORI: 16' st Ljajic rig., 31' st De Silvestri

FIORENTINA (4-2-3-1): Frey; De Silvestri, Gamberini, Natali, Felipe (24' st Gulan); Montolivo, Donadel; Cerci, Ljajic (47' st Bolatti), Vargas (34' st Santana); Gilardino 6. (Boruc, Comotto, Marchionni, Babacar). All.: Mihajlovic

PARMA (4-3-2-1): Mirante; Zaccardo, Paci, Lucarelli, Antonelli; Morrone, Valiani (17' st Angelo), Gobbi (23' st Crespo); Marques, Candreva (31' st Dzemaili), Bojinov. (Pavarini, Dellafiore, Paletta, Pisano). All.: Marino

ARBITRO: Romeo

NOTE: giornata nuvolosa, pioggia. Spettatori: 21.126, incasso 387.876,50 euro. Angoli: 5-4 per il Parma. Ammoniti: Valiani, Lucarelli, Paci, Natali, Candreva per gioco falloso. Recupero: 0' e 4'.

 

I COMMENTI

Marino: "Forse siamo stati un po' troppo timorosi. Abbiamo giocato troppo indietro, cercando di colpire di rimessa. Purtroppo non è stata la nostra miglior giornata, e sul nostro cammino abbiamo incontrato una Fiorentina con più voglia di vincere. I tanti rigori contro? A volte è stata colpa nostra, a volte no... Comunque è meglio non parlare più degli arbitri e concentrarsi al meglio per evitare di commettere ancora queste ingenuità. Ora pensiamo solamente a rimetterci in carreggiata, lavorando il più possibile".

Leonardi: "Oggi è stata davvero una brutta sconfitta. Siamo stati in difficoltà dall' inizio alla fine più per nostre mancanze. Dobbiamo prendere atto che stiamo battendo tutti i record abbiamo avuto rigori contro in ogni partita. Questo non vuol dire però che la Fiorentina non abbiamo meritato di vincere. Da oggi dobbiamo ripartire pensando mentalmente a salvarsi, anche se altri dicono il contrario. Se non ci mettiamo tutti in linea sarà dura quest'anno".

Crespo: "Se faccio un solo miracolo a settimana? La situazione a Lecce era diversa, comunque non voglio parlare del mio utilizzo, il Parma oggi non ha sviluppato gioco. L'arbitro? Possiamo essere più o meno d'accordo, ma cinque su cinque sono tanti...E' un periodo non fortunato, dobbiamo cambiare atteggiamento e credere in noi stessi. L'avversario ha approfittato della nostra carenza di gioco. Uno si alza la mattina e ovviamente vuole fare bene, poi possiamo riuscirci o meno, l'importante è non piangerci addosso".

 

Attendere un istante: stiamo caricando il sondaggio...

Che campionato farà il Parma?



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento