rotate-mobile
CALCIOMERCATO

Da Mihaila a Man: quanti calciatori hanno perso valore

Il Parma come rosa vale 17,5 milioni in meno rispetto all'inizio del campionato. Ma si confermano la rosa più costosa: 61,4

Dopo un girone (resta ancora una partita, quella con il Crotone per arrivare al giro di boa), il Parma non ha più la rosa ricca di inizio campionato. E' sempre in testa, ma si è svalutata di 17,5 milioni di euro secondo transfertmarkt.it, assottigliando il margine rispetto alla seconda che è il Monza. Colpa della svalutazione di gente come Simon Sohm, che secondo il portale dedicato vale un milione in meno (adesso costerebbe 3.5 milioni di euro) o Lautaro Valenti (3,8, 700 mila euro in meno rispetto a inizio stagione). In questo elenco c'è anche Gennaro Tutino, l'acquisto più caro di questo calciomercato. L'ex Salernitana, fermo a due gol, vale oggi 4,5 milioni: a inizio stagione 500 mila euro in più. Colpa di una prima parte di campionato parecchio in ombra, per il napoletano, che ha perso anche posizioni nelle gerarchie di Beppe Iachini che lo fa partire dietro - per il momento - a Benedyczak. 

Tra gli svalutati del Parma oltre a Gigi Sepe (-2,1 milione: oggi il suo cartellino vale 1,4 milioni), ci sono anche i gioielli romeni. Valentin Mihaila, pagato nel 2020 dieci milioni di euro e che adesso a distanza di 15 mesi ne vale 6 (-2,5 milioni rispetto a inizio campionato) e Dennis Man. Per quest'ultimo, ancora il più caro del campionato (vale 8 milioni), c'è stata una svalutazione di 2 milioni di euro rispetto al periodo iniziale del campionato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Mihaila a Man: quanti calciatori hanno perso valore

ParmaToday è in caricamento