rotate-mobile
Calcio

Juric indica la via: "Serie A possibile, serve una serie di vittorie"

Il croato protagonista a San Siro: "Ho segnato il gol più bello della mia carriera. Buffon? Incredibile, una macchina. Può giocare per 4 o 5 anni ancora"

"Questo è stato il gol più bello della mia carriera". Lo ha detto Stanko Juric a concessa al portale slobodnadalmacija.hr. Il centrocampista a San Siro ha giocato un'ottima gara e, assieme ai compagni, è arrivato a tanto così dall'impresa. "Peccato, non abbiamo retto fino alla fine, mancavano altri due minuti più recupero. Abbiamo fatto una buona gara ma dal 70' ci siamo abbassati un po' troppo e alla fine ci è costato caro. E non siamo nemmeno stati fortunati sul gol di Lautaro Martinez. L'Inter è uno squadrone, noi ci abbiamo creduto fino alla fine. Buffon? Gigi è un vero portento! Fa un lavoratore incredibile, è una macchina. È stato infortunato per un paio di mesi fa. Era il primo a venire in palestra la mattina, l'ultimo a tornare a casa. La gente non ci crede quando lui dice che può continuare per altri quattro o cinque anni, ma quando vedo come si allena e lavora credo davvero che possa farlo, sicuramente per altri tre o quattro anni. È un'ispirazione per tutti noi. È un vero positivo e capitano, è speciale. Dopo tutto quello che ha fatto e vinto in carriera, ha ancora "fame" di calcio". 

Archiviata la serata di gala a San Siro, il Parma deve rituffarsi nel campionato, il vero obiettivo della squadra di Pecchia: "lI campionato è la cosa più importante per noi - spiega Juric -. Penso che abbiamo la migliore squadra del campionato. Nessuno ci ha messi sotto, siamo stati migliori dell'avversario nella maggior parte delle partite ma spesso non siamo riusciti a segnare e prendevamo qualche gol stupido. Nello scorso campionato abbiamo fatto 16 pareggi in 38 turni. Incredibile. La serie B è molto impegnativa, chiunque può battere chiunque, non importa se giochi contro la prima o l'ultima. Per noi è ancora più facile giocare contro le squadre di vertice perché loro si aprono e lasciano campo. Chi deve salvarsi si chiude e va in contropiede: è difficile fare gol. Siamo in zona play off. Penso che con una buona striscia di vittorie possiamo raggiungere la Reggina seconda. Qui in Italia sono cresciuto un sacco tatticamente. Impari qualcosa da ogni allenatore, e qui ne ho cambiati tre. Per quanto riguarda le tattiche difensive credevo di sapere qualcosa, ma solo dopo essere arrivato qui ho visto quanto poco ne sapevo. Gli italiani hanno praticamente perfezionato la tattica difensiva, curano ogni dettaglio, ogni metro conta". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juric indica la via: "Serie A possibile, serve una serie di vittorie"

ParmaToday è in caricamento