rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Calcio

Kalma: "I prezzi dei biglietti? Non so se siano popolari, ma è la nostra scelta"

Il managing director del Parma: "Se retrocedi non vuol dire che devi risparmiare: abbiamo utilizzato un'altra filosofia. E il progetto stadio va avanti"

Il managing director del Parma, Jaap Kalma, ha parlato  della campagna abbonamenti, del rapporto con i tifosi e del nuovo stadio Tardini. "Dopo un anno e mezzo - dice Kalma in conferenza stampa - siamo felici di poter presentare la campagna abbonamenti del Parma. Per me è un momento davvero importante, vuol dire che torniamo alla normalità. E’ stato un anno duro, dal punto di vista economico soprattutto ma anche per noi che stiamo dietro a questa cosa strana che si chiama calcio. Una cosa che viene vissuta da molti. Senza tifosi ci siamo accorti che non è stata la stessa cosa. So che tanti tifosi aspettavano questo momento, una parte della tifoseria chiaramente viene motivata dai risultati, in generale nel modo in cui io ho visto i tifosi a Parma, loro cercano di supportare sempre la squadra. Sia in momenti buoni che in momenti cattivi. L’obiettivo della promozione era l’unico obiettivo della società e lo è ancora. Non posso dire che sono soddisfatto, la parte sportiva non è di mia competenza però vi dico che non c’è un tifoso che può essere soddisfatto. Ma sono convinto che ce la faremo".

photo_2021-10-19 11.47.46-3-2

Domenica i tifosi hanno chiesto prezzi popolari per rimpire il Tardini. Jaap Kalma spiega la filosofia del club. "A nessuno piace pagare, a nessuno piace un aumento prezzi. Abbiamo stabilito i prezzi per questa stagione quando era ancora estate. C’è stato un anno fa un cambio di proprietà. A maggio e giugno abbiamo lavorato tanto. Abbiamo fatto un piano decennale, noi stiamo gestendo adesso il club con un piano decennale. Questo ti permette di fare tante cose, tutto quello che avete visto fino ad ora è figlio di un approccio a lungo termine. Anche il nuovo stadio va in questa direzione. Per gli abbonamenti, abbiamo guardato i prezzi degli altri club e cosa è stato fatto negli altri anni. Nuovo Inizio, i soci di minoranza del club, hanno fatto un lavoro straordinario, ma hanno seguito un'altra filosofia. Sono prezzi - secondo noi - ragionevoli. L’aumento dei prezzi di una retrocessione parte da una filosofia diversa. Il prezzo dovrebbe essere più basso? Per molti sì, ma per noi no, abbiamo seguito un'altra filosofia. Il rapporto tra tifosi e club credo sia un rapporto che va creato insieme. I tifosi sono supporter. Sono felici supportare il club. Nel momento in cui c’è un cambiamento come il nostro, quando abbiamo investito nell’organizzazione, nel nuovo stadio, c'è da pensare tante cose. Abbiamo ritenuto che questo possa essere una nuova strada, della quale sono molto felici. Non so se siano prezzi popolari, ma ci siamo posizionati al punto dove riteniamo sia giusto. Non vuol dire che se siamo retrocessi andiamo a risparmiare: abbiamo fatto investimenti maggiori, in ogni direzione. Per portare il club dove merita di stare".

La chiusura è dedicatoa allo nuovo Stadio. "Avete letto l’opinione positiva della Giunta, della quale siamo molto felici. E’ un progetto molto complicato, tocca talmente tanti aspetti della città che si fa fatica. Siamo nel percorso, ci sono ancora tante cose da studiare nel dettaglio, ma sta andando velocemente. Io penso che come nuovo parmigiano di adozione, io vado fiero di questo processo e di come viene gestito qui: c’è chiarezza e trasparenza, quando guardiamo stadi in altre città ci sono processi complicati. Qua c’è chiarezza sugli obiettivi, sono stato molto colpito da come il comune e tutti i servizi stiano gestendo questo processo. C’è sempre un dialogo aperto. E’ difficile il progetto, è uno stadio complicato, ma penso che l'iter stia andando molto bene".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kalma: "I prezzi dei biglietti? Non so se siano popolari, ma è la nostra scelta"

ParmaToday è in caricamento