Calcio

Maresca non si nasconde: "So che abbiamo l'obbligo di andare in Serie A"

"Lo so dal giorno della mia presentazione. Inglese? Fondamentale, è uno dei leader di questa squadra"

Enzo Maresca - foto parmacalcio1913.com

Enzo Maresca gongola dopo la vittoria contro il Pordenone. Il 4-0 "era la risposta che cercavamo. Non era facile - dice il tecnico a Sky - dopo la pausa, dopo un cambio d'allenatore da parte degli avversari. Era una gara insidiosa, i ragazzi hanno risposto in modo splendido. Abbiamo quattro cinque calciatori di esperienza, oltre ai giovani che stanno capendo il percorso. E’ fondamentale che i calciatori ricoprano più ruoli, non è facile, ma abbiamo fatto bene. Inglese? E' fondamentale, Roberto dall’inizio ha avuto un atteggiamento straordinario. Non è solo questo che fa gol, mi ha dato una grande disponibilità, il grande lavoro che fa è anche nello spogliatoio. Aiuta i ragazzi nel preparare le partite, è uno dei leader di questa squadra, insieme a qualcun altro". Sulla corsa alla Serie A: "Dal giorno della mia presentazione so che il Parma ha l’obbligo di andare in Serie A. Lo faccio per la società, per rispetto dei tifosi e della piazza. Ci sono però anche gli altri, una delle squadre che vuole la promozione è la Cremonese, prossimo avversario. Ottima squadra, ha uno degli allenatori più bravi della Serie B, Pecchia, io ci ho lavorato quando ero calciatore. C’è anche Inzaghi con il Brescia, c’è il Monza. Ci sono tante squadre, ma sembra che solo il Parma abbia l’obbligo. Va bene così, non ci nascondiamo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maresca non si nasconde: "So che abbiamo l'obbligo di andare in Serie A"

ParmaToday è in caricamento