rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Calcio

Maresca recupera Schiattarella e Tutino, così sfida il Lecce

Il tecnico crociato fa le prove per la supersfida di domenica. Davanti Benek (che ieri ha riposato precauzionalmente) favorito

Due buone notizie per Maresca: Schiattarella e Tutino sono tornati a pieno regime. E domenica contro il Lecce potrebbero ritrovare anche una maglia da titolare. Il centrocampista più del centravanti, dovrebbe cominciare dall’inizio, vista anche l’assenza per squalifica di Brunetta. Il vuoto lasciato dall’argentino, espulso contro il Vicenza, sarà colmato dall’ex Benevento, l’equilibratore di Enzo che sembra aver trovato la chiave per svoltare e mantenere il motore con i giri alti anche in Salento. Sarà un banco di prova importante per lui e per la squadra, bisognerà testare i riflessi di un gruppo che ora può sorridere davvero.

I tre difensori, intoccabili al momento, saranno protetti dallo scudo di Schiattarella, calciatore che nell’economia del gioco di Enzo - a maggior ragione adesso che la difesa è passata a tre - deve dare un apporto fondamentale alle due fasi. Senza il pallone deve guidare la mediana, pronta a fare un passo indietro. Dettare il tempo del pressing e coordinare la fase di attesa. Distruggere immediatamente il possesso e trasformare l’azione da difensiva a offensiva, ripulendo i palloni che passano nella sua zona. Sarà aiutato nel lavoro sporco da Juric, che avrà forse meno licenza di andare in area di rigore avversaria, e da Vazquez, l’uomo che cuce i reparti di un Parma che può beneficiare anche di Tutino.

L’attaccante non sarà al massimo, ma sembra abbia smaltito il problema muscolare che lo ha tenuto lontano dal campo lunedì. Dopo Cittadella, si era allenato per conto suo, come ha detto Maresca in conferenza, ma per Lecce dovrebbe rientrare tra i titolari assieme a Benedyczak, che sta vivendo il suo momento d’oro. L’attaccante polacco è rimasto precauzionalmente a riposo ieri, ma dovrebbe toccare ancora a lui guidare un attacco che adesso offre a Enzo più soluzioni.

Dovrebbe rientrare dal 1’ anche Coulibaly, per mantenere un assetto più guardingo in casa di una squadra che va forte. Sono tutti più coinvolti e dentro al progetto, in attesa di Roberto Inglese, chiamato a recuperare la condizione psico-fisica di un tempo. Gli incoraggiamenti costanti del tecnico, anche in pubblico, sono attestato di stima per il ragazzo che continua a mostrare delle difficoltà.

Maresca lo aspetta, così come tutto il gruppo. Intanto, c’è Benek, che si è preso una bella fetta del palcoscenico e non ne vuole sapere di scendere, adesso sul più bello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maresca recupera Schiattarella e Tutino, così sfida il Lecce

ParmaToday è in caricamento