Sport

Parma, ecco Jonathan: "Voglio dimostrare quanto valgo"

Il neo acquisto gialloblù si presenta: "Non ho mai pensato di rifiutare il Parma e sono convinto che questa piazza mi farà crescere tanto. Spero di dare il mio contributo alla squadra"

Jonathan e Leonardi

Eccolo Jonathan! Verrebbe da dire finalmente, a questo punto! Dopo lo pseudo-rifiuto, i tentennamenti e le incertezze, che siano state sue o del suo procuratore poco importa, Jonathan Cicero Moreira, semplicemente conosciuto come Jonathan varca la soglia del centro sportivo di Collecchio e si presenta alla stampa accompagnato da Leonardi. 

LEONARDI SPIEGA - Arriva in prestito con diritto di riscatto e chi se ne frega se il Parma ha dato l'altra meta di Obi. "C'e orgoglio nel presentare nuovi giocatori che possono aiutarci. Siamo contenti di poter contare su un calciatore che ha dimostrato di essere importante anche all'Inter. Possiamo sfruttarlo nel girone di ritorno. Ringrazio i nerazzurri, società che ci fa trovare sempre qualcosa di interessante sul mercato. Abbiamo rinforzato la nostra squadra con un giocatore importante come Jonathan che ora vi passo. Indipendentemente da ciò che si è detto, Jonathan ha mostrato voglia di venire al Parma e gli abbiamo lasciato il tempo di fare le sue scelte. Non è facile e per noi questa è stata un'opportunità unica dato che il ragazzo è un giocatore di primissima fascia. Ho apprezzato sia il calciatore che l'uomo, il quale non ha voluto creare problemi soprattutto alla sua famiglia. Il ritardo nel "si" riguarda solo questo. Mariga? Operazione affascinante ma difficile".

JONATHAN SI DICE FELICE - foto(1)-2Emozionato, il nuovo acquisto mostra con fierezza la sua maglia numero due e ci tiene a precisare, accompagnato dall'interprete, i retroscena di questa cnvulsa trattativa che ha interessato anche altri giocatori. Oltre a Obi, approdato in maniera completa all'Inter, si registra il passaggio di metà Crisetig al Parma. "A scanso di equivoci non ho mai rifiutato di venire al Parma! La trattativa grazie al dialogo con Leonardi. Ora sono ben felice di poter dare il mio contributo al Parma, sono disposizione del mister e non vedo l'ora di cominciare ad assaggiare il campo. In Brasile ho giocato sia a quattro come esterno difensivo, sia sulla linea dei centrocampisti. Sono dotato di piedi buoni, mi piace fare cross e spingermi in avanti. Sono offensivo e intendo aiutare la squadra essendo a completa disposizione dell'allenatorea. L' importante èfarsi trovare pronto e giocare con impegno. Ho avuto già modo di parlare un attimo con il mister che mi ha presentato il gruppo. Ho avuto sensazioni positive e conosco i giocatori perché li ho visti giocare. Intendo trasmettere allegria, divertirmi e divertire, cercando di dare sempre il mio contributo. Misono inserito bene da quando sono in Italia. L'Inter mi ha inserito bene, l'unica difficoltà è la lingua, ma prometto di studiare. Ora voglio lavorare e mostrare il mio valore con il Parma".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma, ecco Jonathan: "Voglio dimostrare quanto valgo"

ParmaToday è in caricamento