menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Musetti 'si gioca' il Parma: "Con la matematica il mercato si riapre"

Contro il San Marino all'andata fece doppietta: "Andò bene quella gara, ma ora sarà diverso. Futuro? Scendere di categoria è stata una scommessa, per il Parma ovviamente si fa, ma è chiaro che vogliamo rimanere tutti, una volta in Lega Pro"

Musetti parla in conferenza stampa a Collecchio: "Chiudersi e partire in contropiede, sapendo che le squadre al ritorno sono diverse, cambiano. Noi con il San Marino dobbiamo stare tranquilli e fare la nostra partita, sapendo che si tratta di una squadra rognosa è difficile da affrontare che lotta per i play off. Io sono una prima punta, ho i movimenti da prima punta ma non credo che giocare in altri ruoli possa spostare gli equilibri della squadra. Io penso che i singoli non abbiano sofferto più di tanto. La mia stagione è stata caratterizzata da infortuni e dalle gerarchie quasi consolidate ma a sei partite dalla fine si deve pensare al collettivo, non al personale, perché tutti vorrebbero giocare ma ormai mancano poche partite. Il mio futuro? Non ho parlato con nessuno, perché la società vuole raggiungere l'obiettivo matematico, poi ragionerà. Io so che ci saranno dei momenti dedicati. La scommessa che abbiamo fatto, cioè scendere di categoria, ha fatto piacere, ma con la matematica poi il mercato si riapre. Ci sono certi giocatori che scendono di categoria e fanno fatica. Io non voglio giustificarmi, la serie D è difficile perché a volte si gioca in campi difficili e con gente tatticamente non perfetta, ma quest'anno ci sono stati dei problemi e quindi ci è servito anche per crescere".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa dal 1° marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento