MERCATO - Il Parma presenta Acquah: "Sono come Essien"

"Arrivo qui carico e pronto a sfidare la concorrenza. Stimo Pirlo". Preiti: "Va a ringiovanire il gruppo e ha qualità. Nell'arco della stagione avrà spazio"

Afriyie Acquah presentato da Preiti - foto Fc Parma

Ancora una presentazione nel ritiro di Levico Terme per il Parma Fc. Presso il salone Bellavista del Grand Hotel Imperial il direttore dell’Area Tecnica crociata Antonello Preiti ha presentato ufficialmente il centrocampista Afriyie Acquah. “E’ un ragazzo che è nel giro della nazionale ghanese, conosce il nostro campionato e sono certo  che se la giocherà con gli altri centrocampisti in organico. Come è caratterista del nostro club, è un acquisto di prospettiva che può raggiungere buoni risultati. Va a ringiovanire il gruppo e ha qualità. Nell’arco della stagione – prosegue – a mio avviso avrà con noi più spazio di quanto ne ha avuto a Palermo. Deve solo farsi trovare pronto. L’abbiamo voluto con decisione. Anche l’anno passato ci siamo andati vicino poi è arrivato Mariga. Il matrimonio dunque è stato solo rimandato di un anno.  Può comunque andare a sostituire Mac e può giocare, seppur con caratteristiche riveste, nella posizione di Valdes, lui infatti predilige giocare da centrale. Per il club – conclude – è un punto d’orgoglio avere un nazionale ghanese nella propria squadra e non mi resta quindi che dargli il benvenuto nella “famiglia Parma” a nome del presidente Ghirardi e dell’ amministratore delegato Pietro Leonardi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IO AMMIRO PIRLO - “Sono molto contento di essere qui – ha esordito Afriyie Acquah -. Sono venuto al Parma per lavorare sodo e giocare. Sono arrivato in Italia molto presto, non è facile per noi calciatori che arriviamo dall’Africa giocare in Italia. Da noi si gioca semplice – spiega – non ci sono tutti gli schemi e la tattica che si usano qui. A Palermo mi sono trovato bene, sia in Primavera che in prima squadra, ma non avevo molto spazio. Sono giovane, voglio giocare e mi piace anche provare a segnare”.  Il suo modello di riferimento è Michael Essien ma ha profonda ammirazione anche per Andrea Pirlo.  Quali sono le prime impressioni sull’ambiente crociato? “Molto buone – risponde – mi sono trovato bene fin da subito. Conosco Biabiany e il mister prima dell’allenamento mi parla sempre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento