Sport

MERCATO - Ceravolo verso la Cremonese (o Cina): piace Scamacca

Il giocatore ex Benevento è appetito dai lombardi che cercano anche Baraye e Frattali, oltre a Calaiò. Il sostituto potrebbe essere uno tra la giovane promessa e ... Matri

Con il mercato che chiude ufficialmente il 31 gennaio alle 18, Daniele Faggiano avrà più tempo per lavorare. Al netto del 'fastidio' che il direttore sportivo nutre nei confronti della finestra invernale, c'è da fare diverse operazioni e lavorare per evitare di fare meno danni possibili, prendendo in prestito una delle dichiarazioni di Faggiano. È la prerogativa di un Parma che farà più uscite che entrate. Così, a sensazione. Chi potrebbe lasciare Collecchio è Fabio Ceravolo, il bomber che ha messo il sigillo nella gara di La Spezia che ha regalato la promozione al Parma, chiuso da Roberto Inglese. Il giocatore ex Benevento in Serie B è considerato una prima scelta, uno che sposta gli equilibri.

Senza andare a fare paragoni, La Belva è l'attaccante che - assieme a Donnarumma - potrebbe decidere le sorti di un campionato. La Cremonese è sulle sue tracce da un bel po' di tempo, coprirebbe - per nulla spaventata - il costo del suo stipendio e rialzerebbe addirittura la posta. Proposto all'attaccante un triennale a cifre importanti, senza contare la copertura economica che la Cremonese garantirebbe a Ceravolo in questi sei mesi, da gennaio a giugno. 

L'attaccante è fortemente tentato (non è da scartare l'opzione Cina, con la Belva che non avrebbe  chiuso del tutto le porte a un trasferimento). Rastelli, il tecnico della Cremonese, avrebbe messo nel mirino anche Frattali (con cui ha lavorato ad Avellino) e uno tra Baraye e Calaiò, con quest'ultimo che potrebbe ritrovare proprio l'attuale compagno in grigiorosso. Per una coppia d'attacco di tutto rispetto. Se dovesse partire Ceravolo, il Parma avrebbe l'obbligo di cautelarsi e di reperire un vice-Inglese affidabile.

L'ultimo nome sulla lista di Faggiano è quello di Giancluca Scamacca, attaccante romano di proprietà del Sassuolo che attualmente gioca nello Zwolle, club olandese in cui sta trovando poco spazio. A Faggiano piace parecchio, tant'è che già in estate, durante i colloqui per Balotelli, ne aveva parlato con Mino Raiola, agente del giocatore. L'alternativa è un ritornello che circola dalle ultime sessioni di mercato: Alessandro Matri. Che dal primo di febbraio è libero di firmare per qualunque squadra. Il contratto con il Sassuolo gli scade a giugno del 2019. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MERCATO - Ceravolo verso la Cremonese (o Cina): piace Scamacca

ParmaToday è in caricamento