ESCLUSIVA - Il Parma è su Mesto, lo conferma l'agente. Intanto Parolo...

"Sicuramente avranno parlato le due squadre - dice Roggi - ma non c'è una trattativa vera. L'interesse dei crociati fa piacere, si tratta di una piazza importante, ma ci sono da sciogliere le comproprietà"

Giandomenico Mesto, il suo contratto scade a giugno 2012 - Tm News Infophoto

Inizia la prima settimana "calda" del calciomercato, non solo per via delle temperature. Gli hotel di Milano dove tradizionalmente si svolgono gli incontri tra gli agenti e le varie squadre, cominciano a riempirsi in maniera importante, in attesa delle date delle comproprietà, 21-22 giugno. Tra le squadre più impegnate c'è sicuramente il Parma, che di casi da risolvere ne ha ben due, ma di tempo davvero poco, prima di andare alle buste. Giovinco e Borini attendono curiosi di sapere che maglia indosseranno. Difficile che sarà quella crociata, visto che su di loro ci sono squadre importanti a cui è difficile resistere. Per Giovinco la situazione è chiara, con la Juventus che ha ammesso l'interesse per riportare a casa il giocatore, già a metà con il Parma. I bianconeri offrirebbero 10 milioni più qualche calciatore per arrivare a 13, quelli che il Parma pretenderebbe per la sua metà. 15 milioni sono troppi e, se Leonardi dovesse impuntarsi, il rischio biste sarebbe concreto, con l'Inter pronta a reagire e aiutare. Discorso diverso per Borini, a metà con la Roma che vorrebbe tenerlo attraverso un rinnovo della comproprietà, con il Parma che non ha intenzione di arrivare a questo accordo. Ghirardi vuole monetizzare al massimo la cessione del suo talento, che difficilmente resterà in gialloblu.

MESTO SI FA - Intanto sugli altri fronti, in attesa della risoluzione delle compartecipazioni, sembra essere tutto pronto per apparecchiare il tavolo e trattare davvero. Con il Genoa magari, con Mesto. A parmatoday.it Moreno Roggi ha ammesso che i contatti tra le parti ci sono stati. "Chiaro che è ancora presto per poter parlare di trattativa vera, ma i sondaggi come al solito si sono fatti. Questa è una settimana importante - dice l'agente -, con la questione delle comproprietà da risolvere. Poi cominceranno le trattative vere. Per Mesto non è arrivata alcuna offerta ufficiale, ma fa piacere che il giocatore sia ricercato da una piazza importante come Parma". Il calciatore ha un contratto che scade a fine giugno e, per il momento, non si parla di un rinnovo, soluzione difficile. La stagione appena conclusa potrebbe aiutare Mesto a trasferirsi da svincolato addirittura. Può occupare più ruoli sulla corsia di destra. Nasce terzino ma spesso fa anche l'ala. L'impressione è che la chiacchierata possa presto passare a trattativa, e possa avere esito positivo.

PAROLO STAND-BY - Se per Mesto ci sono sensazioni positive, lo stesso si può dire per Parolo. Il Parma ha incontrato il Cesena per stabilire il punto sulle comproprietà in ballo e, inevitabile, ha chiesto anche del giocatore. La questione, a distanza di una settimana dalla chiacchierata con Marin, è quasi la stessa di prima. Quasi, perchè il Parma ha ceduto in comprorpietà Defrel e Lapadula, due giovani, senza incassare nulla in cambio, ma solo rassicuazioni sulla trattativa Parolo, ancora in fase embrionale, come confermano a Cesena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento