menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sotirios Ninis in azione -TM News Infophoto

Sotirios Ninis in azione -TM News Infophoto

Salvato il "il soldato" Ninis. "Lui è un trequartista, se ha avuto un calo..."

Dall'entourage del greco viene lanciato un allarme: "Calo di rendimento? Forse è dovuto all'infortunio o all'ambientamento, oppure alla sua posizione in campo"

La sconfitta in Coppa Italia, seppur pervenuta ai rigori contro un Catania che a centrocampo ha imbrigliato il Parma, potrebbe avere delle conseguenze a livello psicologico. Il k.o. contro i siciliani ha determinato, come lo scorso anno, l'uscita anticipata dalla competizione ma qualche indicazione giusta l'ha data. La gara di mercoledì pomeriggio ha detto di una squadra che qualche giocatore lo ha pure ritrovato, come Pabon, il più atteso e uno dei migliori in campo, assieme a Paletta e a Ninis. Già, proprio Ninis, presentato come uno dei colpi di mercato, in prospettiva, e fino a qui utilizzato poco, complice una condizione fisica non ottimale e una concorrenza serrata in mezzo al campo, come ha detto mister Donadoni durante la conferenza di vigilia della gara con il Catania

FUORI RUOLO - Nonostante ciò il tecnico gli ha dato un opportunità, dopo appena sette presenze, di cui solo tre da titolare, quattro subentri e nove panchine. E lui non ha affatto demeritato, mettendo un mostra qualche pezzo dei suoi. Conclusioni e destrezza nello stretto per poi uscire sfinito, con qualche crampo e dopo aver tirato un rigore di pregevole fattura. E sono arrivati pure i complimenti di Donadoni nel dopo partita. Parmatoday.it ha approfondito il discorso e dall'entourage del greco emerge qualche precisazione. "Se il mister ha detto questo avrà avuto i suoi buoni motivi - fanno sapere - sia nel bene che nel male. Però stiamo parlando di un ragazzo che ha talento, che viene da un campionato diverso, da un ambiente dove era considerato una star. Questione di ambientamento e anche di recupero dopo un brutto infortunio. Certi malanni ti segnano, bisogna dargli tempo. Poi se il suo rendimento è calato rispetto ai suoi standard be', bisogna anche dire che quello non è il suo ruolo. In un centrocampo come quello del Parma fa più fatica a emergere, lui è uno di fantasia, è una trequartista". 

MERCATO? NON PENSIAMO POSSA MUOVERSI - Un ruolo che lo limiterebbe quindi. Problemi di Donadoni. Difficile quindi vederlo con una maglia diversa da quella che indossa. Non a gennaio, nemmeno a giugno forse. "La società ci parla sempre bene di lui, non penso che si muova da qui. Bisogna aspettarlo. Quando ha avuto le sue occasioni ha risposto bene, la gara di Coppa ha denotato miglioramenti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento