ESCLUSIVA - Parma, tra Udinese e mercato; il Milan blocca l'affare

Dopo essere stati vicini a chiudere per il trasferimento, i rossoneri si sono ritirati, per adesso, dato che Mexes ha rifiutato il Monaco. E Sabatini propone 2 mln per la metà del cartellino. L'agente: "Resta". Emissari del Giangzhou attesi per Biabiany, l'idea è quello di tesserarlo entro domenica

Gabriel Paletta, piace al Milan e alla Roma - foto Tm News Infophoto

Contro l'Udinese non è mai una partita come le altre, soprattutto per i tifosi e anche un po' per la dirigenza. Un pezzo di carriera, e che pezzo, Leonardi e Preiti l'hanno condotta lì, conseguendo risultati eccellenti e facendo della squadra dei Pozzo una rivelazione prima, una realtà poi. E che dire di Guidolin, osannato appena mette piede a Parma, andato via tra polemica e ricordato con tanta nostalgia. Ha battuto Inter e Milan estromettendole dalla Coppa Italia e guadagnandosi un'impennata di autostima che vorrà riversare sul campo, non appena ne avrà l'opportunità. Ha tenuto a bada il suo bomber, Di Natale, pronto per il Parma, ha infuso nei suoi quella consapevolezza di potersi rialzare anche in campionato, una vittoria contro il Milan da sempre quel quid in più. E ora tocca al Parma testare la forza di questa Udinese, per cercare di alimentare il sogno Europa, per cercare di renderlo realtà senza abbassare la guardia, per andare a prendere quel Verona che dista solo tre punti, per crederci. 

MERCATO - E sperare che questo momento passi in fretta. Il mercato disturba, Donadoni vuole che tutti siano concentrati sul campo, ma Collecchio è un via vai di agenti, dirigenti. Giovedì, a bordo campo, il procuratore di Gabriel Paletta a colloquio con la dirigenza, forse per proporre qualche talento sudamericano, canale che il Parma mantiene sempre aperto, oppure per parlare del suo assistito, in chiave mercato, dato che il difensore argentino fa gola a tutti e la Roma non lo ha ancora perso di vista, a maggior ragione adesso che Burdisso è del Genoa. Sabatini vede in lui un rinforzo per la difesa, e che rinforzo. Il Parma ascolta le proposte, poi valuta, partendo dal presupposto che per lasciarlo partitre occorre una solida base economica. Anche perché Leonardi non ha bisogno di vendere, per ora. E non è da escludere che si stia pensando di intavolare una trattativa per il prossimo mercato, dato che il Parma lotta per un obiettivo importante e non intenderebbe indebolirsi. Ma Sabatini lo vorrebbe subito, e proporrebbe 2 milioni per la metà. Troppo pochi, si tratta su una base poco solida e non è da escludere un reinserimento del Milan negli ultimi giorni. La dirigenza è alla ricerca di un difensore e avrebbe in mente l'argentino per rinforzarsi. Infatti avrebbe parlato con il suo agente che, stando a quanto raccolto, ha presentato l'offerta alla dirigenza crociata: metà Saponara più conguaglio, vicino ai quattro milioni di euro. Ma i rossoneri attendono l'uscita di Mexes prima di accelerare decisamente, intanto la Fiorentina resta alla finestra. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CAMPO - Sono attesi degli sviluppi, intanto c'è l'Udinese. Donadoni non ha fatto disputare la partitella del giovedì, ha preferito esercizi di forza in palestra, con una parte del gruppo che poi si è trasferita sul campo. Non c'era Cassano, ci sarà contro Guidolin, probabilmente al suo posto, quello che gli ha ritagliato il tecnico. Largo a sinistra e pronto ad accentrarsi per giocare la palla e avere maggiore spazio tra le linee. Per ora, la prova tridente è stata superata, ma Cassano, per caratteristiche, non può supportarlo per tutta la gara, e il tecnico chiede maggiore sacrificio a centrocampo. E non è da escludere che Schelotto possa esordire proprio contro i friulani, anche se El Galgo non è al meglio della condizione fisica, non ha giocato tantissimo e, per un probabile fastidio al piede destro, non riusciva a camminare benissimo e si è allenato solo in palestra, uscendo al termine della seduta per guardare i compagni. Nulla di grave e l'argentino non vede l'ora di debuttare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento