D'Aversa: "Gervinho? E' da tre giorni che non si allena"

"In porta gioca Colombi. Siligardi? Può giocare, il mercato è aperto: ci pensano società e direttore sportivo"

Gervinho e D'Aversa - foto Ansa

Dal nostro inviato
COLLECCHIO - Una conferenza stampa atipica, per due motivi. Il primo: Gervinho è stato venduto e l'allenatore Roberto D'Aversa lo annuncia in conferenza: "Sono tre giorni che non si è presentato al campo, ha voluto fare una forzatrura con la società per essere ceduto. Avevamo parlato anche noi quattro giorni fa, mi ha manifestato la voglia di andare via. Gervinho è stato un giocatore importante per noi, ho avuto però a disposizione un gruppo che gli ha permesso di fare la sua migliore stagione". Il secondo motivo che dipinge l'atipicità di una vigilia movimentata: il mercato è aperto e potrebbero cambiare gli scenari da un momento all'altri. Gianluca Caprari, ad esempio, è appena arrivato a Parma, ha sostenuto le visite mediche e sarà convocato, come Luca Siligardi. "Caprari verrà con noi e sarà valutato. Cornelius ha finito l'allenamento anzitempo per un problemino. Siligardi? La sua situazione è particolare. Non l'ho mai avuto a disposizione, domani può giocare e partire dall'inizio. Poi sul meercato può succedere qualcosa, può giocare lui o Mattia, decideremo domani. Si è sempre allenato bene, sa quello che voglio ho garanzie". A proposito di garanzie, l'allenatore del Parma in conferenza stampa ha annunciato anche il portiere titolare. "Sepe? Non posso esprimere tempistiche per l'infortunio, mi auguro siano minori di quanto si è detto. Gigi lo conosco da tempo, ha raggiunto una maturità tale per la Nazionale, considerando il rendimento. Manca una figura importante, ma sono fiducioso e sono tranquillo perché c'è Colombi e giocherà lui".

Non è cambiato granché rispetto alle vigilie del passato. Ancora una volta davanti ai giornalisti D'Aversa è costretto a contare il numero degli infortunati. Anche Cornelius ha avuto un problemino e ha finito anzitempo l'allenamento. "Sotto l'aspetto numerico partiamo con quindici persone, Grassi fino a ieri non era a disposizione per un virus ma mi ha dato la disponibilità. Siamo in difficoltà, abbiamo perso Inglese che è importante. Nei momenti di difficoltà siamo sempre andati oltre, le soluzioni le troveremo. Undici li troviamo".

In mezzo a tutto questo movimento c'è anche la partita con il Cagliari: "L'ultimo mese non cancella quanto di buono fatto dal Cagliari - dice D'Aversa in conferenza stampa -. Hanno fatto un girone strepitoso, nonostante infortuni hanno trovato varianti. Hanno una rosa ampia e di qualità. Maran è un allenatore di cui si parla poco, quando mi si parla di cambiare i nostri obiettivi mi si addrizzano le antenne perché si vuole togliere quanto i ragazzi hanno fatto con problemi, è macnato Gervinho, Inglese e Cornelius. Fino ad ora sono stati bravissimi ad andare oltre. Lo si fa solo quando la squadra è un vero gruppo, sono formidabili. Credo abbiano nel centrocampo giocatori forti. Nainggolan, Nandez. Mi aspetto una partita intensa, dove va messa in campo determinazione. Il loro stadio è un fortino, sotto l'aspetto mentale dobbiamo essere pronti a una partita intensa. Nainggolan è molto importante, Rog è infortunato, Joao Pedro è nella migliore stagione. Dobbiamo essere pronti a fare una partita di livello".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Firmato il Dpcm, coprifuoco e spostamenti: cosa cambia per i parmigiani

  • Oggi la firma del Dpcm: Natale solo tra conviventi e coprifuoco alle 22

Torna su
ParmaToday è in caricamento