Sport

Al Parma piace la linea Verdi

L'esterno del Torino è in cima alla lista dei crociati

Simone Verdi - foto Ansa

La linea verde di Krause sarà il filo conduttore di un mercato senza botti. Anche perché il grosso, il Parma, lo ha già fatto in estate. Investimenti importanti, un manipolo di giovani dati in pasto alla Serie A, nuda e cruda, ai quali si aggiungerà qualche profilo un po' più esperto. Questa è l'intenzione della dirigenza crociata, che in questi giorni di ritiro si è stretta a protezione del suo allenatore, Fabio Liverani, appeso comunque al risultato della partita con il Torino. I segnali che arrivano, provando a interpretare i movimenti di mercato, fanno presagire che il Parma possa proseguire la strada della continuità, evitando il ribaltone. Proprio Liverani ha contattato personalmente Pippo Falco e Jacopo Petriccione, suoi uomini a Lecce. Il tecnico romano vorrebbe riportarli sotto la sua gestione. Il primo ha rotto definitivamente con il Lecce, il secondo a Crotone trova poco spazio. E la telefonata che lo avrebbe convinto a lasciare la Calabria sarebbe già partita. Un pour parler che ha coinvolto in prima persona il giocatore, disposto ad accettare il trasferimento tornando dall'allenatore che più ne ha valorizzato le caratteristiche. 

Ma molto dipenderà dal risultato della partita contro il Torino. A proposito del Toro, gioca in granata l'obiettivo numero uno del mercato del Parma. Simone Verdi è stato indicato come l'uomo del rilancio. Serve un esterno mancino che giochi a destra, per creare la superiorità numerica, saltare l'uomo, arrivare al cross e magari provare anche la soluzione da fuori, quando si affrontano squadre chiuse. Marcello Carli ha cominciato a sondare il terreno, probabile che mercoledì possa affrontare il ragionamento con il suo omologo Vagnati, in occasione della sfida con il Torino. Gara delicata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Parma piace la linea Verdi

ParmaToday è in caricamento