menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto D'Aversa - foto parmatoday.it

Roberto D'Aversa - foto parmatoday.it

Parma tra raduno, mercato e deferimenti: Trezeguet in arrivo

Attesa la firma di Sepe, portiere del Napoli: tutto fatto per Biabiany, Dimarco e l'egiziano che arriva grazie alla sinergia con l'Inter. D'Aversa potrebbe avere cinque nuovi giocatori a disposizione per il raduno

Comincia una settimana delicata per il Parma: all'ombra i deferimenti in arrivo dalla Procura Federale per il caso sms che sta causando dei ritardi pazzeschi nelle strategie del club, pronto in ogni caso a difendersi dall'accusa formulata nei giorni scorsi. Sul club pende la responsabilità oggettiva, mentre al suo tesserato, Emanuele Calaiò, è stata contestata la violazione dell'articolo sette del codice di giustizia sportiva - illecito sportivo - che tiene sulle spine l'attaccante, la società e la tifoseria.

CDA E RINNOVI - Che, nel frattempo, con i legali del club a lavoro per elaborare le memorie difensive che scagionino giocatore e società, cominciano a sentire il bisogno di calcio dopo un mese di veleni e sospetti. L'arrivo di Leo Stulac - ufficializzato sabato - e il rinnovo di Roberto D'Aversa (al Parma fino al 2020) sono stati i primi due tasselli posti ufficialmente dalla società che ha dato un segnale importante anche nel CdA di giovedì, dove è stato approvato il piano finanziario previsionale per la nuova stagione con la predisposizione del budget, tra i 12 e i 15 milioni di euro, che può essere oggetto di modifiche, ovviamente. Un budget destinato al mercato e adeguato, secondo le valutazioni dei soci, di Antonio Cordon e Daniele Faggiano, all'obiettivo di chiudere la stagione al 30 giugno del 2019 senza perdite, e in Serie A. Un budget idoneo per una squadra che deve salvarsi e che deve lottare, oltre che contro le insidie della massima serie, anche contro i ritardi e gli ostacoli di un processo - che ancora non ha una data - mediatico. In mezzo a tutte queste asperità Daniele Faggiano cerca di instaurare intese con le grandi e muoversi per conto suo. Prima con l'Inter, poi con il Napoli.

SINERGIE - Con i nerazzurri ha chiuso - e messo a bilancio - gli acquisti di Jonathan Biabiany (operazione a titolo definitivo che permette - grazie all'esborso di una cifra vicina ai due milioni di euro - di accaparrarsi il cartellino dell'esterno), Federico Dimarco (prestito con diritto di riscatto) e l'acquisto di Mahmoud Ibrahim Hassan, meglio noto come Trezeguet. Appena rientrato dall'avventura in Russia con l'Egitto di Hector Cuper, con il Kasimpasa ha realizzato 16 gol nel campionato turco. Il classe '94 può fare l'esterno e il trequartista, è veloce e ha un buon sinistro. Il suo cartellino appartiene ai belgi dell'Anderlecht, che nel 2015 mandano il miglior talento egiziano dopo Salah in prestito al Mouscron Peruwelz (Belgio). E qui arriva - dopo il riscatto da parte della squadra di Bruxelles - la consacrazione (si fa per dire): le venti presenze valgono la chiamata del Kasimpasa, sempre in prestito con diritto di riscatto fissato a 2 milioni. Adesso il giocatore deve rientrare alla base, dopo di che il Parma lo acquisterà a titolo definitivo con accordo già sottoscritto con l'Inter che a fine stagione lo porterebbe a Milano pagando un milione e mezzo in più rispetto alla cifra spesa dal Parma il suo cartellino, ossia il prezzo di Biabiany. Un'operazione complicata ma già definita e in attesa dell' ufficialità. Come quella che dovrebbe portare Luigi Sepe dal Napoli al Parma. Il portiere classe '91 ha trovato l'accordo con Faggiano, ma il Napoli aspetta Meret. D'Aversa potrebbe avere in ritiro i cinque giocatori nuovi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 176 casi e un decesso

  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento