menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Daniele Faggiano - foto D. Fornari

Daniele Faggiano - foto D. Fornari

Parma a lavoro: per l'attacco spunta un Mister X

Il ds crociato Faggiano è alla ricerca di un vice Inglese: Destro piace ma il Parma non è disposto a sobbarcarsi l'ingaggio. Gervinho in permesso

Il Parma è tornato a lavoro dopo le vacanze. La squadra si è ritrovata al centro sportivo di Collecchio, dove erano presenti, oltre alla squadra e allo staff tecnico, anche il club manager Alessandro Lucarelli e il direttore sportivo Daniele Faggiano, alle prese con le trattative di mercato per rinforzare la squadra. Francisco Sierralta si è riaggregato al gruppo. Roberto Inglese e Matteo Scozzarella hanno svolto un allenamento personalizzato. Amato Ciciretti è rimasto a riposo a causa di una sindrome influenzale. Gervinho, infine, usufruisce di due giorni di permesso.

Intanto Faggiano sta lavorando con insistenza alla ricerca di un vice-Inglese. Tramontata quasi definitivamente la pista che porta a Matri (c’era la possibilità di acquistare l’attaccante ma i rapporti con l’entourage si sono raffreddati, pesa ancora probabilmente la lite avvenuta nel corso dell’ultimo giorno di mercato tra Faggiano e Tinti per il discorso Di Gennaro ndc), la società in accordo con il suo uomo mercato e con il tecnico Roberto D’Aversa sta virando sensibilmente la sua rotta. Spunta infatti un Mister X per l’attacco che deve avere più o meno le seguenti caratteristiche: under 30, sensibilmente, che abbia masticato la Serie A e sia pronto – eventualmente – anche per il futuro immediato. Un investimento che potrebbe essere consumato in stile Kucka (per lo slovacco sarebbe tutto pronto, mancherebbero solo le firme sul contratto), per il quale la società ha disposto un grosso sforzo economico. Tre anni e mezzo di contratto a cifre importanti per il centrocampista ritenuto fondamentale da D’Aversa per il suo gioco. Si va a rafforzare così la mediana del Parma, che aspetta Kucka, un terzino e un vice-Inglese, appunto.

Su Falcinelli è forte il Frosinone, che deve liberarsi prima di una punta e poi può far partire l’assalto al giocatore in uscita dal Bologna. Bologna che ha il reparto offensivo affollato. Dopo l’arrivo di Sansone, una punta uscirà: con Palacio in rosa, rimangono Falcinelli appunto in uscita, Santander, Okwonkwo e Destro. Un nome accostato al Parma in estate con Faggiano che ha avuto modo di gustarselo probabilmente nel suo miglior periodo, quando a Siena, tra il 2011 e il 2012, segnò 12 gol in 30 partite giocando al fianco di Emanuele Calaiò, bomber del Parma in uscita.

Su di lui molte squadre, tante pretendenti di Serie C, come Pordenone, Monza, Piacenza e Reggina. Tutte destinazioni rifiutate dall’arciere che ha in mente di chiudere con il calcio in una piazza di Serie B che punta a vincere il campionato o a navigare in zona play off. Tanta è la voglia di rimettersi in pista da parte del giocatore ex Napoli dopo un periodo che lo ha visto costretto ai box per una lunga squalifica. I tifosi del Parma vorrebbero che rimanesse in rosa, secondo loro avrebbe tanto da dare e nel giorno del suo compleanno, l’8 gennaio Calaiò compie 37 anni, non è mancato l’affetto dei supporters crociati.

Che dovranno rassegnarsi perché l’ex numero 9 del Parma – lontano dai programmi di D’Aversa – si sta accordando con il Foggia per firmare un contratto di un anno e mezzo. Ma sull’arciere ci sono forti Cremonese e Salernitana, che ha cambiato allenatore e si è affidato a Gregucci, uno che stima parecchio il giocatore, oltre al Benevento che monitora la situazione. Sul fronte uscite Faggiano ha bloccato la cessione di Sprocati all’Hellas Verona. D’Aversa lo tiene in considerazione e sta valutando se impiegarlo con più frequenza. Potrebbe tornare utile in spezzoni di partite.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento