Casa Grassi, allenamenti fai da te e pranzi leggeri: la giornata tipo

Il centrocampista posta sul profilo Instagram del club il suo 'campo di battaglia': pesi, palla e tappetino per esercizi a corpo libero. Bresaola e grana a pranzo, piadina alla sera

Nei giorni di isolamento forzato tocca attivare la fantasia mentre si spera che vada tutto per il meglio. In città i casi sono aumentati rispetto a ieri (45), il trend pare destinato a mantenersi su questa linea, almeno fino a mercoledì, o per tutta la settimana. Intanto il termine fissato per la ripresa degli allenamenti, quello fissato per il 25 marzo, pare sempre più lontano e la proroga del Parma - che originariamente era stata fissata per il 18 marzo - sembra non sortire alcun effetto visto che la situazione rimane sempre appesa a un filo e destinata a cambiare di giorno in giorno. Toccherà rimanere in casa, osservare le disposizioni per evitare il contagio. I giocatori del Parma stanno osservando il protocollo e continuano a mantenere vivo il tono muscolare con i lavori a domicilio. Alberto Grassi è riuscito ad essere originale improvvisandosi per un giorno social media manager del Parma. La giornata tipo di un calciatore l'ha spiegata attraverso il profilo Instagram del Parma.

Al mattino, prima degli allenamenti è consigliata una colazione impegnativa, all’insegna della vitamina C su ordine preciso del nutrizionista dello staff di D’Aversa, il dottor Tindaro Bongiovanni. Bisogna poi attrezzarsi e improvvisare il più possibile in casa per trasformarla in una vera e propria palestra. Ok, gli spazi sono ridotti, ma i giocatori trovano lo stesso il modo per allestire un momentaneo centro di allenamento. Tra corde, elastici, tappeti e pesi, bilancieri e panche, si prova a tenere i ritmi osservati al Centro Sportivo di Collecchio. A casa Grassi, ad esempio, compare anche una palla medica per fare esercizi, un elastico legato alla maniglia della porta per ‘spingere’ sugli adduttori e uno pseudo macchinario alternativo per le gambe. Il tutto per evitare di ripresentarsi all’ipotetica ripresa (che oggi pare ancora distante) pronti fisicamente e soprattutto mentalmente.

Sarà difficile, comunque vada, riattaccare la spinta. Intanto tutti provano a mantenere il loro status evitando di buttare all’aria il percorso fatto fino a qui. Non si parla più di classifica, il discorso si sposta sulle motivazioni da tenere accese. Grazie ad esercizi fisici e mantenendo un occhio di riguardo sull’alimentazione, chiodo fisso di D’Aversa che ha stilato per tutti, insieme al suo staff, un programma personalizzato per ogni suo calciatore con la collaborazione del dottor Bongiovanni che cura la parte alimentare. Tra la colazione e l’allenamento pomeridiano, Grassi ha consumato la sua bresaola con grana, per esempio. Un pranzo leggero, completato con la merenda e una piadina per cena. Il resto lo farà il recupero e la serenità che, in questo momento, è sempre più lontana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

Torna su
ParmaToday è in caricamento