Le Cheerleader di Parma conquistano la Sicilia

Cecilia Bernazzoli e Morena Cerati delle Starlight Cheerleader di Parma hanno conseguito il IV Brevetto di Coach Federali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

  Si è concluso sabato al "Saracen Sands Village" di Isola delle Femmine, il primo “Cheerleading Summer Camp” siciliano, organizzato dal Comitato regionale della Federazione Italiana Cheerleading Acrobatico e Dance. Un’intera settimana dedicata alla formazione e al divertimento, in vero stile americano, con corsi per aspiranti cheers e stage di aggiornamento per le coach professioniste con insegnanti di livello internazionale. Tra i corsi organizzati nel camp c'è anche il "Cheer Coach Pro di quarto livello", svoltosi nel mese di Giugno anche a Salsomaggiore Terme e tenuto dalla “perla” della Federazione. La giapponese Yoco Miyamura, infatti, ha dedicato la sua vita interamente a questo sport per un totale di 23 anni di attività agonistica a livello mondiale.

Immagine Comunicato 1

Adottata dall'Italia dopo le nozze con un connazionale Yoco ammette che “la prima volta che ho tenuto un corso qui nessuno aveva esperienza, ma ho trovato un grande entusiasmo tra le ragazze. Di solito, all'inizio sono un po' timide o diffidenti, invece qui ho trovato ragazze che, pur non essendo cheerleader, avevano già lo spirito cheer”. Assistente di Yoco, per l’occasione, è stata l’Italo-­‐americana Ilaria Nicol Corali 19enne che ha vissuto un anno negli Stati Uniti dove nella squadra americana delle "Saints cheer", ha imparato tutte le tecniche del cheerleading, fino ad arrivare al secondo posto del Campionato nazionale Usa. “E' la prima volta che vengo in Sicilia e sono entusiasta, ci hanno accolto benissimo. -­‐ racconta Ilaria -­‐ Pensavo di trovare più difficoltà e invece ho trovato ragazze volenterose e determinate". Fra le “Allieve/Coach”, spuntano due volti noti alla nostra città: Cecilia Bernazzoli, Coach delle Starlight Cheerleaders di Parma e Morena Cerati, da un anno atleta della squadra di Cecilia. La nostra squadra è composta da dodici ragazze provenienti sia dal mondo della danza che dalla ginnastica artistica e ritmica. [...] Eliminare l'etichetta di semplici “ragazze pon-­‐pon” al termine "cheerleading" è una delle priorità delle Starlight. “Grazie all’impegno di numerosi team presenti in Emilia-­‐Romagna, il cheerleading, nella nostra regione è ora uno sport abbastanza conosciuto. Dopo quattro anni di attività, stiamo riuscendo nel nostro intento, trasmettendo il messaggio che non siamo solo le cheerdancers che fanno il tifo durante le partite di football, ma vere e proprie atlete a 360°. Da Settembre cominceremo corsi proprio a Parma ed in Provincia per chiunque fosse interessato ad avvicinarsi al mondo del cheerleading. Ragazzi e ragazze possono inviare una mail a info@starlightcheerleaders.it oppure visitare il sito www.starlightcheerleaders.it”. "Io ho iniziato a settembre dell'anno scorso, ho fatto il "Cheer Coach Pro 3" che viene organizzato ogni mese a Salsomaggiore e ora sono qua per il quarto livello -­‐ spiega Morena Cerati, atleta delle "Starlight cheerleaders" di Parma, -­‐ Una bellissima esperienza, tutta concentrata in un anno". Le "Starlight Cheerleaders" sono le cheerleader che affiancano i Panthers, la squadra di football americano di Parma, Campione d’Italia in carica che ha battuto i Warriors di Bologna al Superbowl di quest’anno svoltosi allo Stadio XXV Aprile di Moletolo. "Sono diventata cheerleader nel 2008, ma venendo dal mondo della danza classica, poiché non esisteva ancora una Federazione e non c’erano docenti preparati in Italia, sono dovuta volare oltreoceano per apprendere alcune tecniche -­‐ racconta la coach, Cecilia Bernazzoli -­‐ la nostra squadra, nata dalla compagnia teatrale di cui sono vicepresidente, si è formata prima della nascita della Federazione".

Immagine Comunicato 3

La Federazione nazionale, nata un anno e mezzo fa, è stata costituita per disciplinare e divulgare in maniera professionale questo sport che in Italia non aveva regole ben precise. -­‐ spiega Riccardo Cavalieri, presidente nazionale della Ficad -­‐ Abbiamo già formato 150 team e partecipato a eventi molto importanti, facendo vedere il cheerleading in maniera diversa dal solito". Questo è il primo camp organizzato in Sicilia grazie all'impegno del Comitato regionale presieduto da Vito Donzelli -­‐ ma si parla già di una seconda edizione per l'anno prossimo vista la grande partecipazione di atlete e insegnanti, innamorati di questa nuova disciplina...e chissà che non possa essere proprio Parma la nuova capitale del Cheerleading Italiano.

Torna su
ParmaToday è in caricamento