rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Sport

Con il Lecce basta Mihaila, ma a brillare è sempre Vazquez

Anche Valenti già in forma campionato. El mudo guida, gli altri eseguono. Quella di Pecchia è già una squadra. Da rivedere Benedyczak

Il Parma liquida il Lecce in amichevole. Un gol di Mihaila al 5' della ripresa basta agli uomini di Pecchia per vincere la seconda amichevole consecutiva e chiudere il ritiro con il sorriso per i progressi confermati anche stasera. Tra i migliori, come sempre, ancora Franco Vazquez che si conferma leader tecnico di una squadra che sta trovando la strada giusta. Oltre a lui, tra i migliori stasera ci finisce Lautaro Valenti, che sembra un calciatore diverso rispetto a qualche mese fa. Totalmente cambiato. 

Top

Valenti

Anche lui come tanti altri sembra avere un altro chip impiantato. Quello precedente speriamo l’abbia messo via definitivamente. Attento, concentrato, chiude quasi tutte le linee di passaggio e ripulisce l’area. Una volta gli va via l'uomo e spende un giallo. Però per l'impegno si fa apprezzare. 

Vazquez

El mudo è sempre uno spettacolo. Tunnel, giocate da fuori classe, tempra da leader tecnico. Non si tira indietro quando c’è da sporcarsi le mani. Lotta nello stretto ed esce sempre da vincitore. E la palla che regala a Mihaila per l’1-0 vale il prezzo del biglietto (sono pochi dieci euro per vederlo giocare) è tre quarti di gol.

Flop

Bernabé

Schierato esterno a destra, assieme a Mihaila e Vazquez nei tre a sostegno della punta, esce dal vivo del gioco. E si perde a rincorrere il pallone e gli avversari senza mai uscire dalla zona in cui è stato confinato. Esperimento da rivedere.

Benedyczak

Il polacco continua a non incidere e vagare per trovare la giocata. Tiene pochi palloni, non riesce quasi mai a sprigionare la sua velocità. Esce per Tutino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con il Lecce basta Mihaila, ma a brillare è sempre Vazquez

ParmaToday è in caricamento