Parma, parla Biabiany: "La Juve? Fa piacere l'interesse, lavoro per approdare nei top club"

"Come ogni calciatore, posso dire che i risultati e le ambizioni ci spingono a fare questo mestiere. E' chiaro che ognuno di noi mira a vincere il più possibile e approdare nelle massime squadre europee"

Il Parma si prepara alla sfida di domenica con il Catania: volerà in Sicilia dopo la sconfitta casalinga con la Roma al Tardini. Prima dell'allenamento a porte chiuse a Collecchio Biabiany ha tenuto una conferenza stampa. Lui è stato uno dei pochi a uscire tra gli applausi, il Tardini a fine gara era furibondo per le poche cose belle viste, il suo gol era tra queste. 

"Abbiamo raccolto di meno in base all'impegno, abbiamo messo in atto ciò che voleva il mister e siamo rammaricati oerché non ci apsettavamo questo risultato. Sul primo gol scaturito da rimpalli ci siamo fatti trovare impreparati, loro hanno segnato subito e noi abbiamo dovuto sbilanciarci per cercare di vincere, lasciando spazi invitanti per la Roma. Sulla rete di Totti, che non giudico, ci ha un po' tagliato le gambe dopo che un minimo di reazione da parte nostra si era pure vista. E se la partita la mettono sul loro piano beh, chiaro che per noi si fa difficile. Abbiamo lasciato il campo a loro che avevano delle praterie e tante possibilità di fare il terzo". E lo hanno fatto, su rigore con Strootman. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La gioia del primo gol è stata dunque offuscata da una prestazione brutta, almeno nella ripresa, quando Biabia e compagni si sono arresi un po' prima del fischio di inizio. Ma anche da questi episodi va raccolta qualche nota positiva, il francese sa che questa stagione è importante per lui e per la squadra e, dopo un inizio stentato e incerto, l'esterno si sta riprendendo ciò che aveva lasciato pr la strada. "Per quanto mi riguarda sono felice per il mio primo gol: è la prima volta che parto forte,  di solito prima dovevo aspettare qualche partita prima di poter esultare. Spero di farne altri. Io mi metto a disposizione del mister, dei miei compagni. Posso dire che la sconfitta non è legata al modulo, mi piace giocare come esterno anche perchè nasco così e ho questa preferenza. Ma posso fare anche la seconda punta, il modulo conta poco. Il 3-5-2 ha denotato una nostra ottima prestazione, però non è quello il problema! Bisogna stare attenti e non lasciare centimetri e spazi".

Il suo nome è sempre in primo piano in chiave mercato, Conte lo ha chiesto espressamente, ma lui ci va calmo. "Io sono in una società e in una città di cui sono innamorato. 
Qui sono cresciuti i miei figli, sto bene, poi è inutile nascondere che la nostra ambizione è legata ai risultati. Lavoriamo per approdare nei migliori club e fa piacere se le grandi squadre mostrano interesse". Non poteva dire altrimenti!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento