menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Franco Colomba: "Abbiamo le carte in regola per centrare la salvezza"

Alla conferenza stampa di presentazione, il nuovo tecnico del Parma ha spiegato che farà di tutto per portare la squadra alla salvezza cercando di capire subito le problematiche e di risolverle

colomba_8Colomba è ufficialmente il nuovo allenatore del Parma e durante la presentazione ha spiegato come porterà il Parma alla salvezza. Ha firmato un contratto che lo legherà alla società fino alla conclusione della stagione 2011-2012.
Leonardi ha aperto la conferenza ringraziando tutti per l'affetto ricevuto in questa nuova avventura. " Siamo contenti e fiduciosi per aver chiamato Colomba sulla panchina del Parma. Non è una scelta per sette partite ma anche per il futuro". Ha così esordito e subito dopo passato la parola al nuovo allenatore
Colomba
ha esordito dicendo che sapeva della piazza che è Parma, importante e che da anni si affaccia nel panorama calcistico nazionale ad alti livelli.

"Sono orgoglioso di essere qui, anche perchè sono stato premiato per il mio aspettare nonostante ora ci troviamo in una situazione difficile". Il nuovo tecnico ha continuato:"Bisogna unire le forze, ricompattarsi per essere all'altezza della situazione e quindi mi aspetto, oltre all'aiuto della società, dei tifosi, ma anche della squadra per questo cammino molto intenso. Le carte in regola per centrare l'obbiettivo ci sono e fa stupore vedere il Parma essere in questa posizione di classifica nonostante le buone prestazioni. Faremo di tutto per centrare l'obbiettivo di rimanere in Serie A. 

Per migliorare la situazione occorre intelligenza, capire subito le problematiche della squadra. Io credo che guiderò un gruppo di giocatori che ha voglia di essere stimolato e cha abbia la voglia di dimostrare che possono farcela e ce la devono fare per forza. Sono qui per aiutarli con le mie caratteristiche. Ho visto qualche partita del Parma al Tardini e ho visto che la squadra ha giocato bene anche se non ha portato i frutti sperati quindi cercherò di parlare con i ragazzi e capire se c'è stato qualcosa che non ha funzionato." - Sull'ex tecnico Marino- " Ho molto rispetto per il mio predecessore anche perchè l'ho conosciuto durante altri campionati".
Alla domanda se già ci fossero stati dei contatti con il Parma prima d'ora, il nuovo tecnico ha negato dei contatto dichiarando di aver voluto aspettare una squadra di Serie A e sui prossimi impegni del Parma ha risposto cosi:"In queste sette partite bisogna sbagliare poco, capire le difficoltà. Sono partite tutte difficili, non possiamo rinunciare a giocare bene. Il gioco verrà da solo perchè quando ci sono buoni giocatori il gioco arriva, l'importante è che ci sia lo spirito giusto. Voglio ringraziare il presidente che prima non conoscevo abbastanza, ho trovato in lui grande voglia di rivincita e risalita e me l'ha trasmessa subito".

CHIUDE LEONARDI - Ha parlato alla squadra nella serata di lunedì Pietro Leonardi, ha tenuto a precisare anche oggi quanto detto ai ragazzi. "Mi sono sentito in obbligo di riferire ai giocatori quanto è successo domenica. Loro non c'erano e ho voluto precisare che avevamo chiuso con il passato, da oggi inizia il nostro nuovo campionato, fatto di sette partite che dobbiamo cercare di giocare con il coltello tra i denti. Continuiamo ad avere fiducia nei nostri mezzi, sono carico come lo ero prima, sono motivato, ringrazio la stampa locale e invito tutti a condurre il Parma alla salvezza. C'è bisogno di tutti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 176 casi e un decesso

  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento