Sport

Conti: "Qui per D'Aversa, possiamo salvarci"

Il difensore acquistato dal Milan: "Siamo un gruppo pieno di qualità. Ci manca una vittoria per sterzare"

Foto Ansa

Andrea Conti e il Parma si sono trovati. Dopo essersi cercati per tanto tempo, adesso lottano per lo stesso obiettivo: la salvezza. D'Aversa tra l'altro, Conti lo conosce bene. Tanto che l'ha disturbato più vote al telefono. "Il mister  stato molto importante per la scelta - ha spiegato Conti -, lo conoscevo da tanti anni, so come lavora e che tipo di gioco vuole, l’ho sentito spesso anche l’estate scorsa. Sapeva che avevo il bisogno di cambiare. Poi non si è fatto nulla, ma adesso sono qui, oltre a lui mi ha spinto nella scelta anche una società solida, storica e sono convinto che si possa fare bene. La situazione non è semplice, ma c’è qualità, ci sono giocatori di alto livello, parte un nuovo campionato per noi. Siamo convinti che possiamo raggiungere il nostro obiettivo. So cosa significa salvarci, con la squadra che abbiamo si può fare, anche se sappiamo che è un obiettivo difficile. Sono convinto che abbiamo un ottimo gruppo.

Il ritiro? Questo è un ritiro per stare insieme, per conoscersi meglio. Non è un ritiro punitivo. Stiamo sfruttando questi giorni per conoscerci. Il confronto di Napoli? Sono i classici confronti che ci sono dopo la gara, abbiamo concesso due gol per errori nostri, abbiamo analizzato una situazione che si è verificata in una partita. Penso che manchi un po’ di consapevolezza nei nostri mezzi, i giocatori sono superiori alla semplice salvezza, manca la sicurezza che si acquisisce solo con qualche risultato positivo. Ci sono tante partite che consideriamo scontri diretti, giocheremo ogni domenica per vincere. Il mio modo di giocare? Ho sempre giocato a quattro, tranne un anno in cui a Bergamo ho fatto il quinto. Non ho preferenze, mi adatto a quello che mi viene chiesto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conti: "Qui per D'Aversa, possiamo salvarci"

ParmaToday è in caricamento