Cornelius: "A Parma sto benissimo, mi fa male vedere Bergamo così"

L'attaccante dalla Danimarca è tornato a parlare di calcio: "È un club con una buona struttura, dirigenti importanti, persone assunte molto professionali e un buon allenatore con cui mi piace lavorare"

Andreas Cornelius - foto parmatoday.it

Il tempo di adattarsi, familiarizzare con la sua nuova realtà, poi Andreas Cornelius si è imposto. "Fino ad ora è stata una bella esperienza - ha dichiarato il danese a ViaPlay SportLive -. È un club con una buona struttura, ha dei dirigenti importanti, qui lavorano persone molto professionali e un buon allenatore con cui mi piace lavorare. E' stato davvero facile per me scegliere il Parma anche perché sono stato all'Atalanta quindi conoscevo già il campionato italiano. Ho subito pensato che potrebbe avermi preparato un po' meglio per questa nuova avventura. È stato un grande inizio per me, sia a livello personale che per l'intera squadra. Siamo nella posizione che meritiamo, forse anche un po' meglio rispetto alle aspettative iniziali. E vogliamo continuare così". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull'emergenza sanitaria: "Ho avuto modo, purtroppo, di vivere questa situazione. Eravamo in Italia quando arrivavano misure di restrizione sempre più rigide. Alla fine era difficile anche uscire di casa per andare a fare la spesa. Abbiamo avuto modo di sperimentarne le difficoltà.  Abbiamo terminato gli allenamenti e siamo rimasti a casa per un po' di tempo tutti quanti: allenarsi a casa non è semplice per nessuno. Le immagini provenienti da Bergamo fanno impressione. Conosco ancora molte persone che vivono lì e sono state colpite ancora più duramente di quanto non lo fossimo stati noi a Parma. Non è bello vedere le salme trasportate con i carri fuori città"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

  • Tragedia: 25enne muore in ospedale 18 mesi dopo l'incidente

Torna su
ParmaToday è in caricamento