Coronavirus, lo stop della Serie A costerebbe al Parma 30 milioni

Secondo uno studio del CIES, in caso di sospensione del campionato, il valore della rosa passerebbe da 113 milioni a 83, facendo registrare un -26.5%

Antonino Barillà - foto Ansa

La minaccia del coronavirus mette a repentaglio la fine dei campionato professionistici. Il comparto del pallone, assieme a tutti gli altri, rischia di andare in affanno in maniera notevole. E mentre prosegue la 'battaglia' tra Governo, Lega Serie A e AIC calciatori, l'ultimo studio dell'Osservatorio calcistico del CIES analizza l'impatto le conseguenze che potrebbe avere un eventuale stop alle partite sui valori di mercato dei calciatori. Se non si giocasse fino a giugno il valore delle rose dei top cinque campionati d'Europa cadrebbe da 32.7 a 23.4 miliardi di euro. Un potenziale deprezzamento del 28%. Con 2.9 miliardi sarebbe proprio la Serie A la lega che potrebbe perdere di più. Ecco la classifica coi dati di tutte le squadre italiane. 

Al Parma, ad esempio, lo stop potrebbe costare 30 milioni di euro e il valore della rosa passerebbe da 113 milioni a 83, -26.5%. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'analisi del CIES prende in considerazione solo le squadre dei top cinque campionati europei, calcolando il potenziale deprezzamento dei singoli calciatori nel caso in cui non si giocassero partite - e non venissero prolungati i contratti - prima della fine di giugno. Paul Pogba, citato a titolo d'esempio, cambierebbe il proprio valore di mercato da 65 a 35 milioni di euro. La metodologia dell'analisi è quella da sempre utilizzata per calcolare il valore dei giocatori dal CIES: l'età del calciatore, la durata del suo contratto, le sue ultime performance e il proseguimento delle propria carriera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

Torna su
ParmaToday è in caricamento