rotate-mobile
Sport

È un Parma che brilla in... ripartenza

Dopo ogni sosta la squadra di Pecchia ha sempre vinto e convinto. Tranne in un'occasione. Lo scontro al vertice aprirà un tour de force in cui bisognerà confermare quanto di buono fatto fino a ora con l'altra capolista Catanzaro

Il Parma è specialista in ripartenza. E questa volta non c'entra il contropiede, soluzione che Fabio Pecchia pure gradisce abbastanza per andare a fare male nell'area avversaria. C'entra il fatto che il suo Parma, dopo le soste, ha sempre fatto risultato pieno. Tranne una volta, a novembre di un anno fa quando al rientro dalla seconda pausa di campionato i crociati persero il derby con il Modena in casa, aprendo una breccia nella quale si sono succeduti risultati altalenanti che allontanarono il club gradualmente dai primi posti e rimandarono l'appuntamento con le due vittorie consecutive fino a Primavera. In tutte le altre occasioni, il Parma di Pecchia ripartì con vigore: a settembre, dopo il ko inaspettato con la Ternana in casa, la squadra reagì alla grande espugnando la casa dell'Ascoli con un netto 3-1. Fu l'ultima gara in cui Roberto Inglese andò in gol con la maglia del Parma prima del lungo digiuno. Nel mese di gennaio, Il Parma perse in casa del Bari in maniera umiliante: 4-0 al San Nicola dopo aver dato tutto con l'Inter in Coppa Italia e illudendo di aver intrapreso una strada diversa.

Poi lo stop e il 2-0 rifilato al Perugia alla ripresa, ventesima di campionato, che segnò l'aggancio alla Ternana e al Bari stesso, regalando alla squadra di Pecchia il settimo posto. Altra pausa, a Primavera, altra vittoria alla ripresa. Il 18 marzo andò in scena l'ultima sconfitta del Parma nella regular season. Un netto 2-0 in casa del Como che aprì lo spazio per una crisi importante. La squadra raggiunse allora quota quaranta punti, ma con i risultati maturati alla 30esima giornata chiuse al nono posto: dietro la Reggina e fuori dai PlayOff, obiettivo minimo dichiarato dal club. La vittoria con il Palermo, arrivata alla ripresa del campionato, segnò per il Parma un periodo d'oro. Il 2-1 rifilato ai rosanero aprì la strada per una rimonta importante che portò il club al quinto posto grazie a sei vittorie e due pari in otto partite da li alla fine. Grazie a quel 2-1, il Parma aprì la striscia positiva più longeva in Serie B, fatta di 13 risultati utili consecutivi. E domenica giocherà per la quinta vittoria nelle prime sei partite. Serve rinforzare il primato, il Parma, specialista in ripartenza, sa come si fa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È un Parma che brilla in... ripartenza

ParmaToday è in caricamento