menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto: D. Fornari

foto: D. Fornari

Parma, Corapi suona la carica: "Fischiate pure, noi andremo avanti per la nostra strada"

"Finché vinciamo va bene, dobbiamo essere più felici di quello che facciamo e avere più entusiasmo"

Dal nostro inviato 

COLLECCHIO - Ciccio Corapi è già con la testa a Fano. La prossima partita è delicata perché in ballo ci sono tre punti importanti a maggior ragione del fatto che più in là, a a qualche centinaio di chilometri da Fano, si giocherà lo scontro al vertice. Bassano e Venezia si rosicchieranno punti a vicenda, i crociati potrebbero approfittarne. "Bisogna gestire la gara, perché non si vince una partita nei primi dieci minuti. A Fano mi aspetto una vittoria, come arriva poco importa. Loro sono un'ottima squadra che ha pareggiato a Salò con la Feralpi. Sarà impegnativa anche perché qua di partite facili non ce ne sono. Abbiamo faticato contro Forlì e Mantova, quindi di facile non c'è niente. Non stiamo rendendo per quello che vorremmo dobbiamo dare molto di più rispetto a quello che stiamo dando. Il gioco? Non mi sento solo a centrocampo, all'inizio si diceva le mezzali spingevano poco, adesso che spingono molto, ci vorrebbe un po' di equilibrio anche da parte dei giornalisti. Abbiamo fatto il punto nello spogliatoio, abbiamo capito che dobbiamo essere noi più felici e avere più entusiasmo. Con il fatto che non si gioca bene stiamo con la testa giù, ma siamo a tre punti dalla prima e chi vuole venire con ci segua, chi vuole fischiare fischi pure. Andiamo avanti per la nostra strada. Sicuramente non arriveremo a giocare come il Real o il Barca, secondo me però il fatto che non giochiamo bene è dovuto allo scarso entusiasmo che abbiamo nel fare le cose. Il tempo che ci vuole per arrivare al top non lo so, ma dove ci sono mancanze dobbiamo lavorare molto. Solo con il lavoro potremo sopperire alle defezioni. Il nostro compito primario è quello di seguire l'allenatore nel fare quello che si dice. Bisogna avere più cattiveria e più spirito di sacrificio. Adesso pensiamo al Fano bisogna gestire la partita, loro avranno il coltello tra i denti perché affrontano il Parma e per la bassa classifica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Tre nuove piste ciclabili: lavori per 1 milione e 150 mila euro

Attualità

Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 84 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Parma potrebbe passare in zona gialla dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento