menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma 1913 | Test a Felino: Lauria show, Jankovic va verso il "taglio"

Il serbo non convince, Apolloni e la dirigenza dopo la partita si sono riuniti per decidere le sorti del fantasista. Si va verso l'esclusione, in attesa del tesseramento di Agrifogli e Fall, che ha parato un rigore a Baraye

In attesa di un ottobre di fuoco, il Parma va a Felino per la sgambata settimanale finita 6-0 per i crociati. Il tecnico può ritenersi comunque soddisfatto, il test serviva per testare il livello atletico dei crociati, oltre che per immagazzinare minuti nelle gambe in vista delle cinque partite, Coppa Italia compresa, che il Parma dovrà affrontare nei prossimi 15 giorni. Un motivo in più per vedere all'opera quelli che, di solito, si scaldano durante la domenica ma trovano uno spazio limitato a causa della qualità dei "titolari", che Apolloni sembra aver inquadrato in quei 14-15 che ogni volta fa ruotare.

Cambi assai scolastici quanto efficaci per il tecnico tutte le domeniche, tecnico che non pare essere impressionato dalle qualità di Filip Jankovic, centrocampista che all'occorrenza può giocare anche come esterno, oppure come trequartista dietro alla punta nel 4-2-3-1 di Apolloni. Che gli ha regalato un tempo, probabilmente per l'ultima volta. Perché dopo l'amichevole con il Felino, si riunirà con Galassi e Minotti per discutere sul da farsi. Jankovic, in prova da un paio di settimane, lascerà Collecchio, perché non ritenuto fondamentale per la causa, nonostante le sue spiccate doti tecniche e l'etichetta di "futuro campione" che lo accompagna. Un po' per l'affollamento nel reparto offensivo, un po' perché il tecnico non ci ha visto niente di eccezionale nelle sue giocate, Filip dovrebbe lasciare il centro sportivo senza aver potuto dire la sua in una gara ufficiale. Chi ha ribadito ancora una volta di esserci è stato Fabio Lauria, autore di una doppietta contro il Felino in un test amichevole che sostituisce la classica partitella in famiglia. Il fantasista non è contento del suo momento, accompagnato da quattro panchine di fila e da zero minuti nell'ultima uscita contro la Correggese, ma corre e si allena con grandissima professionalità. 

Troverà spazio per forza di cose, probabile mercoledì contro la Ribelle, meno (probabilmente) domenica contro la Clodiense, quando Apolloni, probabilmente confermerà la formazione tipo, nonostante si affronti l'ultima in classifica. Ma non sono escluse sorprese, perché nel giro di una settimana, il Parma dovrà affrontare tre partite e una di queste è contro il Forlì che sta bruciando le tappe nei recuperi vincendo e convincendo tutti che sarà l'avversario del Parma fino alla fine del campionato. Nell'amichevole contro il Felino, Apolloni ha potuto testare i progressi di Miglietta e Guazzo, autore del terzo e del sesto gol, oltre che quelli del giovane portiere Fall, che come anticipato, sarà tesserato al massimo nella prossima settimana. Il senegalese, avversario del Parma per 45', ha provato a difendere la porta del Felino, parando un rigore al connazionale Baraye. Buone risposte, in attesa delle partite vere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per chi ha dai 70 ai 74 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento