menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, quante soluzioni per sostituire Baraye 

Il senegalese costretto ai box dalla squalifica e da un problema alla caviglia

A Salò senza l'uomo del momento. Yves Baraye non ci sarà, almeno non in campo. L'ammonizione che ha speso per fermare quel contropiede contro la Samb gli è costato il giallo che ha fatto scattare la squalifica essendo già diffidato. Roberto D'Aversa non lo ha avuto a disposizione neanche mercoledì pomeriggio, a causa di una botta alla caviglia che lo ha tenuto a riposo e lo ha costretto a guardare dal campo, in borghese, i compagni allenarsi alla ricerca della forma migliore. Così come Scavone che ha ripreso a correre in campo agli ordini di Giorgio Ballotta. Qualche scatto, un po' di corsa mentre i suoi compagni effettuavano esercitazioni ad alta intensità per non farsi trovare impreparati domenica. C'è una partita difficile da affrontare, la Feralpi viene da un periodo altalenante, è vero, ma la vittoria a Forlì ha ridato giustamente morale ai ragazzi di Serena che non vede l'ora di incrociare il Parma. 

Che dovrà fare a meno di Yves Baraye. D'Aversa ha l'imbarazzo della scelta per sostituire il suo giocatore più in forma. Riportare Gigi Scaglia a destra nel tridente, con Nunzella confermato sull'out mancino e Giorgino a fare legna in mezzo. Oppure proporre Mazzocchi a destra e Nocciolini a sinistra. Oppure ancora disegnare un 4-4-2 che si muove con le due ali pure (Mazzocchi e Scaglia) lasciando Calaiò con Nocciolini davanti. Insomma. A lui la scelta di mettere in campo una squadra completa e affidabile anche senza l'uomo del momento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento