menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferrari riparte da D'Aversa e Faggiano: "Punti fermi per arrivare in B"

"Il Parma non è morto, dobbiamo cercare di vincerle tutte senza pensare agli altri"

Dal nostro invato

COLLECCHIO - "La proprietà sente doveroso metterci la faccia quando le cose non vanno. Abbiamo preso tre schiaffi (con Forlì, Mantova e Fano) che ci hanno portato in una situazione totalmente diversa rispetto a poche settimane fa. Ci dispiace per tutti i tifosi che ci stanno seguendo in modo incredibile". Marco Ferrari annuncia, tra le altre cose, che la società ha esercitato anche l'opzione per il rinnovo del contratto di Daniele Faggiano "che comunicheremo in maniera ufficiale nei prossimi giorni". Tornando alle questioni di campo, che riguardano la stretta attualità, c'è da capire cosa sia successo in questo brevissimo arco di tempo che ha allontanato in maniera pericolosa il Parma dalla vetta. E che adesso lo vede costretto a rincorrere e a sperare che in Serie B ci vada per la seconda strada, un sentiero tortuoso che assicura poca tranquillità. "Che cosa è successo? Che non siamo stati abbastanza bravi, a novembre ci eravamo dati un obiettivo ambizioso e difficile, ma nello sport devi sempre provarci. Abbiamo creduto in questa rincorsa, avevamo sette squadre davanti, probabile che ci abbia logorato dal punto di vista mentale questa corsa sul Venezia. Sta di fatto che oggi ci sono dieci punti, a meno che qualcuno voglia suicidarsi la vedo difficile.  Anche i tifosi possono essere delusi - dice Ferrari in conferenza stampa - i giocatori possono passare un periodo di scoramento, ma noi non possiamo. Certo, tutto questo brucia, non ci fa dormire la notte e se lo fai ti risvegli subito. Siamo qui per ripartire sapendo di credere fermamente all'obiettivo stagionale: portare il Parma in Serie B".

RIPARTIAMO DA - E per far si che questo succeda c'è bisogno di ripartire da punti fermi: "Mister D'Aversa del quale siamo estremamente soddisfatti e Daniele Faggiano, su cui la società ha esercitato l'opzione per il rinnovo del contratto. Sta a noi che abbiamo davanti due mesi dare il massimo in ogni partita. Prenderei in giro me stesso se dicessi che è ancora possibile il primo posto, anche se il calcio è strano. Dobbiamo affrontarle tutte per vincere e se poi saranno play off che lo siano. Ci sono tante squadre forti, ma anche gli altri dovranno preoccuparsi di noi per quell'occasione.ferrari_marco-4 Dobbiamo metabolizzare quello che è successo. Adesso pioveranno critiche e tutti devono mandarle giù - dice Ferrari. C'è una cosa però che ti permette di vivere al meglio queste situazioni: lo sport ti dà sempre la possibilità di metterti alla prova. E' bello vincere, ma il gusto della rivincita è migliore. Ricordo le settimane precedenti al derby, dove ci davano per spacciati tutti. E invece è stato bello trionfare da sfavoriti. La vittoria del Venezia ci dà la possibilità di focalizzarci solo sul Parma e sul futuro, tante energie ci sono state tolte pensando agli altri, ma se noi pensiamo solo al Parma sono sicuro che possiamo raggiungere il nostro obiettivo e sarà anche più bello. Non vogliamo andare al nostro funerale, il Parma non è morto. Non è semplice, la squadra è completa e gli innesti sono stati fatti. Non dobbiamo avere alibi adesso".

Parma-Venezia 1-0 foto D. Fornari (5)-2

Un discorso convincente quello di Marco Ferrari che deve averlo replicato anche ai ragazzi nello spogliatoio: "Io non sono un uomo di calcio,  però dico che certe cose restano in spogliatoio. Ne abbiamo parlato anche ai ragazzi, ma quello che ci siamo detti resta tra noi. Se una squadra pensa di prepararsi ai play off prendi degli schiaffi. Avevamo messo un'asticella alta, andare a predere il Venezia significava vincere tutte le partite. Loro non mollano, mentalmente abbiamo pagato questo secondo me. Se ci sarà qualche ritiro lo vedranno il diesse e l'allenatore, ma se qualcosa ci sarà non sarà assolutamente punitivo. Quello che è successo è normale, non siamo stati abbastanza bravi. Il nostro obiettivo è di giocare di partita in partita per riportare il Parma in B". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma quasi 100 casi ma ci sono 7 decessi

  • Cronaca

    Vendeva cocaina in strada, arrestato nigeriano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento