rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Sport

Fiorentina-Parma (6-3 d.c.r.) LE PAGELLE | Bernabé, quanta qualità!

Lo spagnolo, oltre al gol, si conferma devastante se ha spazio per giocare il pallone. Man entra bene. Circati, che duello con Nzola. Osorio sbadato

Ecco le pagelle di Fiorentina-Parma 2-2 nei tempi regolamentari. 

Corvi 6,5 - Nel primo tempo non para mai. Solo un'uscita bassa a inizio gara. Poi i suoi lo difendono al meglio e lui non ha tanto da fare. Nel secondo è provvidenziale su Barak. Imparabile il tiro di Nzola, tocca il rigore di Sottil. Nel finale regala qualche brivido tra un'uscita estrema e una presa in due tempi. 

Hainaut 6 - Brutto cliente, Sottil che contro la Salernitana aveva incantato con un gol spettacolare. Lui ha capito il movimento a rientrare e non ha tremato, gli ha preso le misure e l'ha limitato. Fino a quando Nzola gli è franato sulla caviglia ed è stato costretto a uscire. Buona gara. 

53' Delprato 5,5 - Si fa portare dentro da Sottil in occasione del cross per il gol di Nzola che riapre la partita. Qualche buona chiusura in diagonale.

Osorio 5 - La lotta non lo scoraggia: e, nell'uno contro uno, non si tira indietro. Goffo l'intervento con cui concede il calcio di rigore al minuto 88. 

Circati 6,5 - Mette la museruola a Nzola saltandogli alle spalle per tutto il primo tempo. Non semplice gestire uno come l'ex Spezia che gli va via poche volte. Fa tremare i suoi con un braccio largo al limite dell'area nel primo tempo. Il Var corregge l'arbitro che aveva fischiato il rigore, decretando una punizione. Ha sul piede la palla del 3-0, ma Christensen fa una gran parata. Che personalità nei duelli. 

Coulibaly 6 - Rapido nel ribaltare il fronte, fa il suo lavoro nelle due fasi. Trasformato. Provvidenziale su Nzola prima del vantaggio: è una sliding door importante perché la gara è cambiata totalmente di inerzia da lì in avanti. Poi esita troppo davanti all'ex Spezia che riapre la gara al minuto 83'. 

Cyprien 6,5 - Dopo più di mille giorni torna a vestire la maglia del Parma. Lava subito via la ruggine mostrata ciccando il primo pallone in mezzo al campo. Poi fa tutto quello che gli chiede Pecchia: protegge e attacca ed entra nell'azione del primo gol di fatto cominciandola. Suo il destro deviato lateralmente da Christensen salvato poi dal palo di Bonny e incenerito dal sinistro di Bernabé. Buon rientro. 

91' Camara 5,5 - Un paio di giocate di fino per il jolly di Pecchia. Tira alto il rigore. 

Sohm 6,5 - Schierato sulla mediana tutta muscoli, deve rompere il gioco e ripartire. Lo fa con un paio di accelerate imponenti. Cambia posizione e passa sulla trequarti, prima di tornare in mediana. 

Benedyczak 6,5 - Pronti, via, sorprende la difesa della Fiorentina con un taglio dei suoi e si infila alle spalle della difesa. Christensen è attento. Ma è spina nel fianco costante per la Viola. 

63' Man 6,5 - È il migliore tra i subentrati: gli spazi aperti esaltano la sua tecnica e la sua velocità, ma viene innescato poche volte. In un'occasione impegna Christensen al termine di una grande fuga. Sbaglia il rigore calciandolo sul palo. 

Bernabé 7,5 - Letale con questi spazi aperti. Pecchia lo ha messo vicino alla porta perché, a differenza di Sohm, ha doti tecniche più spiccate. Si veda il gol dell'1-0, più i tanti palloni regalati ai suoi compagni e confezionati per essere spediti nella metà campo della Viola. 

69' Hernani 5,5 - Si mette li, al fianco di Cyprien, come ai vecchi tempi e randella. Avrebbe potuto avviare con più precisione qualche ripartenza. Il brasiliano è diverso da Bernabé e si vede. 

Mihaila 6 - Sciupa una ripartenza che grida vendetta: eppure sarebbe il suo pane ma lo ha masticato troppo a tu per tu con il portiere. Si fa perdonare (a metà) con l'assist che vale il 2-0. L'arma in più per la ripartenza studiata da Pecchia, ma quel contropiede sciupato... 

69' Becig 5 - Fumoso, si perde nei tocchi e mette da parte la concretezza. Serviva quella in una gara così.

Bonny 6,5 - Gol facile all'apparenza ma che facile non è. Allarga il piattone con una classe da giocatore affermato, ma ha solo vent'anni. Gioca con grande personalità anche se perde qualche pallone di troppo. Ma il futuro è suo. 

53' Charpentier 5 - Ha perso tutti i duelli con Milenkovic. Questo fa capire quanto sia entrato male in partita. Pecchia lo ha inserito nel tentativo di tenere palla e andare in profondità, guidando anche i contropiede grazie alla sua tecnica. Ma niente. 

Pecchia 6,5 - Incanta il Franchi per un'ora con una squadra corta e attenta, che sembra sì di essere di altra categoria e non certo di Serie B. Ripartenze letali, aggressione e verticalizzazioni. Peccato aver chiuso il primo tempo solo sul 2-0. Nella ripresa controlla la reazione della Fiorentina, fino alle disattenzioni fatali dei suoi ragazzi che costano due gol negli ultimi 8' di partita. Quanto rammarico. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina-Parma (6-3 d.c.r.) LE PAGELLE | Bernabé, quanta qualità!

ParmaToday è in caricamento