Verso lo scontro con il Forlì, Longobardi: "Se vinciamo lo estromettiamo dalla corsa al primo posto"

Christian Longobardi su Baraye: "E' un ragazzo d'oro: certe volte in campo si fanno cose senza pensarci tanto, bisogna sempre pensare nell'ottica della squadra, dispiace perchè ci priva di un giocatore importante"

Longobardi in conferenza stampa a Collecchio in vista della partita contro il Forlì, che si disputerà domenica 21 febbraio.

Ecco le sue parole: "La squadra è tranquilla e serena, stiamo lavorando tanto come al solito per prepararci al meglio come tutte le settimane. Intanto dispiace per la squalifica di Baraye, chiaramente abbiamo le armi per poter sopperire nei migliore dei modi, penso che il Mister non avrà difficoltà di scelta. Non credo nei numeri che circoscrivono gli schemi, il Mister prova tante soluzioni durante la settimana e in base alle risposte che ottiene mette in campo la formazione che reputa migliore. Diciamo che se fossi dall'altra parte direi le stesse cose, che il Parma è aiutato, che ha già vinto il Campionato ma noi andiamo avanti per la nostra strada che è ancora lunga perchè c'è ancora da pedalare tanto per arrivare alla fine. Diciamo che sicuramente è uno scontro diretto, chiaramente battendo il Forlì lo si etrometterebbe dalla corsa al primo posto. Rimane un'altra squadra che sta facendo un grande campionato ma noi andiamo a Forlì per esprimere il massimo delle nostre potenzialità.

Lì davanti abbiamo tutte caratteristiche un pò diverse, credo molto nella predisposizione mentale dei giocatori. Aldilà della retorica non credo che sarà finita dopo il Forlì: so cosa vuol dire essere in posizioni di classifica diversa. Io lo so quello che pensano quelli del Forlì, di batterci perchè siamo ancora imbattuti e questa cosa ad inizio anno era impensabile. A noi cambia poco: ci dobbiamo preparare per andare ad affrontare una battaglia come tutte le domeniche. Con Mister Gadda (che ha detto che è meglio che Longobardi non giochi) c'è molto rispetto e lo ritengo un ottimo allenatore, farà di tutto per batterci a prescindere dal fatto che ci sia io o no in campo. Baraye è un ragazzo d'oro: certe volte in campo si fanno cose senza pensarci tanto, bisogna sempre pensare nell'ottica della squadra, dispiace perchè ci priva di un giocatore importante per questa partita. Indossare questa maglia è molto bello ma comporta grandi responsabilità: noi cerchiamo negli spogliatoio di stemperare la tensione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • VIRUS CINESE | CASO SOSPETTO A PARMA: donna al Maggiore

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento