Forza Yann, il Parma ha bisogno di te: Karamoh è l'arma in più

Il francese, tra guai fisici e qualche capriccio, non ha mai brillato: ma potrebbe essere arrivato il suo momento

Yann Karamoh - foto Ansa

Gradualmente si svuota l’infermeria del Parma. E passo dopo passo il generale Roberto D’Aversa vede le file del suo esercito ingrossarsi. Manca ancora all’appello qualche soldato, ma una speranza in più per combattere in prima linea durante i giorni caldissimi che stanno per arrivare la regala Yann Karamoh. Il francese ha trascorso i suoi giorni in isolamento nell’abitazione di Parma, lontano dagli affetti. Si è montato in casa un canestro e tra un lavoro fisico e l'altro, per non perdere il tono muscolare, tirava da tre nel suo giardino. Ha lavorato duramente a domicilio per farsi trovare pronto. E il suo momento è arrivato. Serve l’apporto di tutti in un periodo estremamente compresso e zeppo di gare come quello che sta per cominciare. Si giocherà ogni tre giorni, D’Aversa sarà contento di avere la possibilità di poter gestire un gruppo in cui un po’ alla volta si aggiunge gente che lavora e si mette a disposizione per un tour de force che potrebbe significare tanto.

Il riscatto di Karamoh, quello personale per aver buttato alle ortiche (tra guai fisici e bizze) mezza stagione, passa anche da queste partite. E dal suo ritorno in gruppo. La redenzione di Yann potrebbe permettere a D’Aversa di contare su un’arma tattica in più, che mette a disposizione del tecnico rapidità, tecnica, forza fisica e anche qualche gol. Un esterno così, all’occorrenza anche seconda punta, conserva un bagaglio tecnico che sarà pure arrugginito, ma che rimane di prim’ordine se lucidato come si deve. E toccherà allo staff tecnico, a D’Aversa in primis, metterlo nelle condizioni di brillare. A patto che anche lui stesso si sia  messo in testa che si può far dimenticare una mezza stagione di ombre, solo se nell’altra mezza possa torna a brillare la luce che Karamoh ha voluto ( e dovuto, per colpa di un guaio fisico al ginocchio) tenere spenta per tanto tempo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Ecco cosa si può fare da lunedì 11 gennaio a Parma

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Dal 16 gennaio Parma rischia la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento