rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Sport

Gervinho ai saluti: il Parma aspetta gli emissari dell’Al-Sadd

Il club è in arrivo per chiudere l’affare: i qatarioti mettono sul piatto cinque milioni

Il mercato del Parma può svoltare da un momento all’altro. Mancano più o meno una ventina di ore al gong, Daniele Faggiano sta lavorando duramente per sistemare le operazioni messe in piedi e cercare di accontentare il suo allenatore. Le sue richieste, come ha ricordato in conferenza stampa, Roberto D’Aversa le aveva rese note nella riunione del 13 novembre quando aveva chiesto un rinforzo per reparto, necessari per allungare la rosa e preparare l’assalto alla salvezza con dei soldati addestrati e pronti alla battaglia. Lo sforzo per arrivare a Jasmin Kurtic è stato notevole da parte della proprietà, che adesso sta lavorando per assistere il direttore sportivo nell’ultimo atto. 

Per adesso il mercato in entrata è legato a doppio filo a quello in uscita: perché prima di spendere, c’è da incassare. Il fuoriprogramma è legato a Gervinho, tentato dalle sirene dell’Al-Sadd. Il club di Xavi ha messo sul piatto 3,5 milioni di euro netti, da dare al giocatore per un anno e mezzo più un opzione per il secondo. 

Il giocatore avrebbe accettato la proposta della squadra di Doha, resta da convincere il Parma che nell’ultimo giorno di mercato vorrebbe avere la sicurezza dell’alternativa. I qatarioti avrebbero messo sul piatto una cifra vicina ai cinque milioni di euro più bonus, gli emissari del club sarebbero in arrivo in Italia intenzionati a chiudere l’affare. Il Parma preferirebbe non scendere sotto i sette milioni conservando i bonus. 

Ma si ha l’impressione che la proprietà potrebbe essere costretta a far partire il suo asso e riversare le sue attenzioni su Caprari, giocatore bloccato da tempo. 

Il rilancio per Pjaca - vicino all’Anderlecht - andrebbe letto come piano per cautelarsi qualora dovesse saltare l’esterno della doria, legato a Gervinho.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gervinho ai saluti: il Parma aspetta gli emissari dell’Al-Sadd

ParmaToday è in caricamento