Ghirardi all'Assemblea di Lega: "Mi è piaciuto Giovinco in Nazionale"

Il numero uno crociato elogia il suo fuoriclasse e analizza il momento poco sereno che si vive durante le riunioni: "La nostra categoria ha bisogno di riunirsi e trovare punti d'accordo"

Il presidente del Parma Tommaso Ghirardi

Giornata di rappresentanza in Lega calcio dove pochi minuti fa è sbarcato anche il presidente del Parma Tommaso Ghirardi. I temidi discussione sono tanti e il "pacifiscmo" dell'imprenditore bresciano si trascina dietro pochi seguaci.  "Io sono sereno, tranquillo - ha spiegato ai cronisti presenti all'ingresso -. Vengo in Lega Calcio armato di buoni auspici, perchè mi rendo conto che la nostra categoria ha bisogno di unirsi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cerca di stemperare i toni e di mettere da parte l'ascia di guerra, spezzando una lancia a favore del presidente di Lega: "Non sono d'accordo con chi ha sfiduciato Beretta, ma ognuno è libero di pensare quel che crede. Si parla troppo, però, fuori dalla Lega e poco dentro. Alcuni stanno dieci minuti poi se ne vanno, spero che l'incontro duri qualche ora oggi. Il clima non mi sembra buono, speriamo di uscire con sensazioni migliori". Tiene banco il discorso relativo agli arbitri, ma Ghirardi non ne vuole sentir parlare e prosegue dritto per la sua strada, mantenendo la linea dettata in società. "Non commento a caldo nè a freddo, spero solo in una prosecuzione di campionato più tranquilla". Il discorso si sposta poi su Giovinco, titolare in Nazionale l'altra sera contro gli Usa: "Mi è piaciuto in azzurro, anche se non è stato concreto, ma giocare con quella maglia non è mai facile, il 10 è pressante". Parlando del prossimo impegno di campionato, Ghirardi vuole assicurarsi che sia una bella partita e che questa finisca sul campo: "E’ anche bello affrontare squadre di questo calibro. A Genova abbiamo fatto una grandissima partita ed è finita male. Speriamo di raccogliere di più per quello che produciamo e per quello che è il nostro gioco. Senza essere influenzati da fattori esterni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Tragedia a Pilastrello, auto esce di strada: muore il conducente 51enne

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

  • Dal 3 giugno via libera agli spostamenti da Parma nelle altre regioni

  • Fase 2: ecco cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Coronavirus: a Parma un morto e 4 nuovi casi

Torna su
ParmaToday è in caricamento