menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il ritorno (mancato) di Ghirardi: voleva il Brescia femminile

In una conferenza stampa, Giuseppe Cesari: "Ci ha permesso di poter giocare il ritorno con l'Ajax"

Tommaso Ghirardi torna a far parlare di sé.  Nonostante la squalifica dopo il coinvolgimento nel più grande fallimento della storia del calcio, le cronache di Brescia e dintorni lo dipingono ancora vicino al mondo del pallone. Il rapporto d’amicizia con Massimo Cellino, presidente del Brescia, non è stato mai celato. Anzi: ci sono molte foto che ritraggono allo stadio Rigamonti Ghirardi che, al momento della scelta di David Suazo nel summit decisivo per la panchina dei lombardi che ha portato alla firma dell’ex giocatore del Cagliari - pupillo di Cellino -, Ghirardi si era recato proprio dal suo amico per un saluto. E pochi giorni fa è ricomparso sulla scena, sollecitato da Giuseppe Cesari, presidente del Brescia Femminile che ha appena ceduto il titolo sportivo al Milan.

“Si è fatto avanti per aiutarmi. In cambio di qualcosa che non potevo garantirgli”. Questo il commento di Cesari che annuncia il passaggio di proprietà. “No, una stupidata, una cosa che non potevo garantirgli – dice il presidente uscente delle rondinelle -.  Ghirardi voleva darmi una mano, sono andato giù a bussare alla sua porta. Nonostante la squalifica mi avrebbe dato volentieri una mano:  vuole essere coinvolto in prima persona, non voleva niente in cambio, né essere presidente né essere consigliere. Ha detto di essere malato per il calcio, mi ha dato una mano per fare il ritorno di Champions League con l’Ajax. Cellino ci aveva detto di no, Ghirardi è riuscito a convincerlo e ci ha fatto giocare, per quello che ero andato ancora a bussare alla sua porta. Mi aveva detto di volermi aiutare in prima persona, dandomi una parte dei soldi, gli altri me li avrebbe recuperati, ma il fatto che sia squalificato e di dover vivere di nascosto lo ha costretto al rifiuto. Lo devo ringraziare perché si è reso disponibile e mi ha fatto una buona impressione. Per il futuro vedremo, magari ci dà una mano senza squalifica”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Attualità

Scuola Bottego, piano allagato: gli alunni tornano a casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento