menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Leonardi e Ghirardi, prestiti personali e incentivi all'esodo fasulli?

"Un prestito personale di 1,2 milioni di euro a favore di Pietro Leonardi, incentivi all'esodo fasulli per eludere la normativa federale, differimento dei debiti per evitarne la contabilizzazione, operazioni di compravendita con valori gonfiati e plusvalenze fittizie, occultamento delle reali perdite di esercizio"

“Un prestito personale di 1,2 milioni di euro a favore di Pietro Leonardi, incentivi all’esodo fasulli per eludere la normativa federale, differimento dei debiti per evitarne la contabilizzazione, operazioni di compravendita con valori gonfiati e plusvalenze fittizie, occultamento delle reali perdite di esercizio“. Sarebbero queste le accuse mosse dalla Procura Federale a Tommaso Ghirardi e Pietro Leonardi per giustificare la sospensione di 30 giorni inferta ai due ex dirigenti del Parma.

Secondo la Procura Federale i due “avevano concordato, nell’esclusivo loro interesse, la concessione da parte della società Parma, senza alcun vantaggio per quest’ultima già in crisi finanziaria, un prestito personale fino ad 1,2 milioni in favore del Leonardi, privo di alcuna garanzia di rimborso, incrementando la retribuzione del predetto affinché provvedesse alla restituzione dell’importo (avvenuta solo parzialmente) non con somme proprie, bensì con somme della società, aumentandone i costi, già in una disastrosa gestione operativa gravemente deficitaria”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento