menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, parla Giovinco: "Il derby? una battaglia da vincere a tutti i costi"

Il fantasista si concentra sulla gara di domenica: "Si tratta di un match che vale doppio, giochiamo contro una diretta concorrente. Prendere i tre punti ci permetterebbe di trascorrere le feste nel modo migliore"

Giovinco è pronto. I festeggiamenti per il passaggio del turno di coppa Italia sono finiti da tempo, mercoledì per la verità, lui, come tutti i suoi compagni, si sta concentrando sulla delicata gara contro il Bologna che chiude un anno, per lui, non molto felice: “Spero che i guai fisici siano alle spalle, sto lavorando per questo. È stato un anno brutto, sono stati di più i giorni trascorsi in riabilitazione che quelli in campo.

Preferisco non pensarci”. Guarda avanti Giovinco, pensa al futuro più immediato, che dice Bologna. “Se facciamo quello che sappiamo, se giochiamo come sappiamo, sono sicuro che riusciremo a vincere. Ci stiamo preparando per affrontare questa gara delicata, che vale doppio. Sia per i tre punti, sia perché c’è una diretta concorrente. Vincere ci permette di chiudere l’anno in bellezza, in più ci permette di trascorrere delle buone festività”.

Giovinco si fida della squadra, è consapevole della sua forza. “Dobbiamo mettere in mostra le nostre qualità, dobbiamo fare la nostra gara e sono sicuro che riusciremo a portare a casa la vittoria, da conquistare a tutti i costi. Il Bologna è una buona squadra, Malesani sta facendo un buon lavoro, tiene molto al gruppo. Di Vaio è uno dei pericoli più importanti, sta dimostrando una grande condizione. Un goleador difficile da arginare.

Spero che la situazione societaria li distragga un po’. In ogni caso noi siamo concentrati”. La sua assenza si è notata parecchio, forse di più rispetto alla sua presenza. Quando Giovinco non c’è si sente eccome. Dal suo rientro in campo si è visto un buon gioco, a sprazzi ottimo, ma lui resta piantato con i piedi a terra: “Non penso che il Parma sia Giovinco - dipendente, come non penso che sia Crespo - dipendente.

Hernan è un gran giocatore, fa sempre piacere giocare con questi campioni. In questo periodo poi trasforma in gol ogni palla, spero continui così. Ho visto, però, un gruppo unito, solo stando uniti si esce dalle difficoltà. Noi lo abbiamo dimostrato anche martedì. Chiusura dedicata alla sua posizione in campo: “Esterno nel tridente, trequartista, non fa differenza. Sono problemi del mister, ho fatto entrambi i ruoli, mi trovo bene. Come mi sono trovato a Parma?

Città vivibile, sto bene qui, mi sono ambientato subito. Certo con qualche gol in più starei meglio (ride ndr). Mi manca un pò il gol si, sono rammaricato perchè è stata questione di centimetri. Anche martedì. Ma sono sicuro che arriverà. Alla città, alla squadra, spero però di dare il mio contributo e vincere qualcosa. Punto in alto. La Befana? Pensiamo a domenica, da lunedì penserò personalmente all'Epifania". Sembra una minaccia. A buon intenditore...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento