rotate-mobile
Sport

Graziani (Cisl): "Vogliamo che ci sia sicurezza sul lavoro"

In piazza Garibaldi l'intervento che chiama in causa anche i parlamentari italiani

Il corteo classico del Primo maggio è finito in Piazza Garibaldi, dove Giorgio Graziani, segretario generale di Cisl Emilia Romagna, ha parlato della situazione generale che riguarda il lavoro nel nostro territorio, con uno sguardo generale al Paese e alla sua condizione socio-politica attuale. "Questo paese ha bisogno di un governo – dice Giorgio Graziani - , di una guida. Non possiamo permetterci di non cogliere le opportunità della crescita. Si mettano le forze di governo d’accordo e trovino una maggioranza parlamentare per dare crescita inclusiva e risposte ai cittadini di questo Paese. Il rischio è che ci sia una crescita senza regia. Non c’è crescita senza regia, senza progetto. Abbiamo paura dell’individualismo che divide il paese e delle inziative soggettive. Lo divide tra nord e sud, tra italiani e stranieri, tra ricchi e poveri, tra tutelati e precari, tra occupati e disoccupati, tra giovani e pensionati. Divisi non vinciamo la crisi, perdiamo. Nel luogo di lavoro e nelle comunità territoriali deve esserci sicurezza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Graziani (Cisl): "Vogliamo che ci sia sicurezza sul lavoro"

ParmaToday è in caricamento