menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gubbio-Parma 2-1 | Crociati quasi fuori, serve un miracolo

La squadra di Apolloni sciupa diverse palle gol, sbatte contro Volpi e lascia a Sansepolcro le speranze per lo scudetto, a meno che..

Dal nostro inviato 

SAN SEPOLCRO - Il Parma tocca con mano quanto sarà duro il futuro. Chi era abituato a non soffrire, a fare le gite e a passeggiare sugli avversari, si rassegni, l'anno prossimo non sarà così. Detto che il Parma resta comunque superiore dal punto di vista tecnico, troverà altre squadre organizzate dal punto di vista difensivo e altri attaccanti con i quali scontrarsi. Considerazione non da poco dato che il Gubbio, con due palloni giocabili, ha fatto due gol. Segno della cinismo che nel salto di categoria, si paga. Parma anche sfortunato, perché in due occasioni ha perso la concentrazione su due palloni sporchi ha pagato dazio. La partita l'ha fatta il Parma perché ha cominciato a ritmi alti e ha messo all'angolo il Gubbio che dopo mezz'ora ha contato almeno tre parate di Volpe, una clamorosa su Simonetti. Forte dello 0-0, evidentemente Magi l'aveva preparata così, il Gubbio accelera e il Parma indietreggia e alla prima distrazione subisce il gol che non gli taglia le gambe, malgrado subito al 42'. Palla persa in uscita da parte della difesa, distanza tra i due centrali che chiudono tardi su Ferri Marini che indisturbato insacca.

LE PAGELLE 

1-0, Apolloni cerca di spiegare ai suoi che così non si fa, lascia Baraye in panchina e si affida a Guazzo. Appena entrati in campo, Simonetti regala ai suoi il pari con un gol da favola che non basterà. Perché dopo 4' Crocetti si beve Cacioli e Lucarelli e batte Zommers. Da lì in poi, dal 50' solo Parma che sbatte contro Volpe e contro la sfortuna perché le quattro o cinque palle gol create da Guazzo e compagnia non sono state concretizzate e nel calcio, se non segni, non vinci. E neanche pareggi. Non basta alla squadra di Apolloni la forza e la carica di Mazzocchi, la cifra tecnica superiore della mediana e l'esperienza di Capitan Lucarelli che prova fino alla fine a trascinare la squadra, sbattendo contro un destino crudele e avverso, perché la traversa di Simonetti (terza in stagione) trema ancora e il gol sbagliato da Guazzo a porta vuota da zero metri e roba da non credere dopo che Mazzocchi gli aveva servito un pallone facile da spingere in rete. Alla fine, Apolloni viene anche espulso da un arbitro che ha voluto esser protagonista a tutti i costi quando non serviva che lo fosse. Partita dura con molti contatti non sanzionati, cartellini distribuiti a senso unico ed espulsione che a termine di regolamento ci starebbe pure ma Berger ha fatto di tutto per attirarsi le antipatie e innervosire i giocatori in campo. 

Ora un miracolo potrebbe anche non bastare. Il Parma deve vincere e basta. Se non vince contro la Samb si farebbe difficilissimo. Il Parma, nella coppa disciplina che si valuta solo nell'ambito della regolar season, sarebbe davanti al Gubbio e dietro alla Samb. La differenza reti non dovrebbe essere contemplata.

IL TABELLINO 

GUBBIO-PARMA CALCIO 1913 2-1

Marcatori: 42' Ferri Marini (G), 46' Simonetti (P), Crocetti (G)

GUBBIO Volpe, Kalombo, Degrassi, Croce, Di Maio, Marini Alex, Ferretti, Romano, Crocetti, Ferri (dal 71' Bartoccini), Marini, Conti. All: Magi 

PARMA (4-3-1-2) - Zommers; Messina, Cacioli, Lucarelli, Ricci; Rodriguez (dal 62' Mazzocchi), Miglietta, Simonetti (dal 71' Longobardi); Corapi; Melandri, Baraye (46' Guazzo). All: Apolloni

Arbitro: Berger di Pinerolo

Ammoniti: Baraye (P), Cacioli (P), Simonetti (P)

Espulso: Apolloni (P)

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Cgil: assemblea per far ottenere i rimborsi ai rider

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento