Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

Hellas Verona-Parma 2-1 LE PAGELLE | Gervinho fantasma, Cornelius pure

Qualcosa si vede, ma tardi, alla fine di una partita dominata dal Verona che alla fine ha fatto sperare

Foto Ansa

Dal nostro inviato
VERONA - Ecco le pagelle di Hellas Verona-Parma 2-1

Sepe 6 – Battuto dalla correzione di Grassi, rischia poco nel primo tempo. Qualche imprecisione nell’impostazione dal basso. La parata su Dimarco vale un gol. Sorpreso dal pallone di Barak.

Conti 4,5 - Non legge il taglio di Dimarco, in occasione del gol. Spinge poco, dalla sua il Verona attacca con costanza.

86’ Man sv

Osorio 5,5 – Di testa le prende tutte, ma in occasione del gol ha la colpa di sparare il pallone che avvia l’azione del Verona. Poi serra le fila e fa come può. Con Zirkzee partecipa al concorso di colpe in occasione del secondo gol. Esce per un problema fisico.

68’ – Pezzella 6 – Quando entra lui Gagliolo si sposta al centro. Ha gamba, si propone. Almeno spinge.

Bani 6,5 – Davanti ha Lasagna, ma lo tiene come può. In una situazione complicata, i dettagli fanno la differenza. E lui ci mette tutta l’esperienza che serve per evitare l’evitabile. Ma non ci riesce.

Gagliolo 5 – Ci mette il fisico, come sempre. La voglia c’è, il resto no. Il cross del gol del pari deriva da lì. Neanche assiste, deve arginare la velocità di Lazovic.

Grassi 4,5 – Sottotono, sfortunato in occasione del gol del pareggio. Fatica a raddoppiare su Dimarco, che ha troppo spazio per agire. Davanti si propone senza sorte. E poco.

dal 55’ Sohm 5 – Sempre qualcosa a metà tra il niente il poco.

Kucka 5,5 – Prima mezzala, poi regista, poi tuttocampista. Calcia il rigore che illude, poi corre quasi a vuoto, alla ricerca della zolla.

Kurtic 4,5 – Si piazza davanti alla difesa, fa più acqua che legna. Barak lo bracca, non ci vuole molto per limitarlo.

Karamoh 5,5 – Pronti via, accelera che sembra essere la sua serata. Si procura il rigore trasformato da Kucka, regala a Gervinho una palla sulla quale l’ivoriano avrebbe potuto fare meglio.

68’ Mihaila 6 – Appena entrato, sbaglia il primo pallone.

Cornelius 5 – Non tiene una palla neanche per sbaglio, compromesso dalla condizione fisica precaria, non partecipa alla manovra.

dal 55’ Zirkzee 5,5 – Spesso anticipato da Gunter, mette in mezzo qualche palla filtrante per i compagni. Se non ha il marcatore vicino lavora bene il pallone. Il tocco c’è, ma ha sulla coscienza il gol che spalanca al Verona la porta della vittoria.

Gervinho 4  – Lo vedi dall’inizio che non è sera. Anzi: è notte fonda. Anche per l’ivoriano che stoppa male una palla recapitatagli da Karamoh. Mai in partita, mai in controllo del pallone.

D’Aversa 5 – Non si fida di Zirkzee, sceglie Cornelius, forse con il senno di poi avrebbe fatto un’altra scelta. Ma il miracolo di rivitalizzare la squadra non gli riesce. La squadra mostra un’anima alla fine, quando tutto accade più per caso che per altro.

VERONA - 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona-Parma 2-1 LE PAGELLE | Gervinho fantasma, Cornelius pure

ParmaToday è in caricamento