Il balzo in alto del Parma: i numeri della crescita

Da una stagione all'altra: valore della rosa aumentato, quinta miglior difesa, sesto posto e sei punti in più rispetto a un anno fa

Cornelius - foto Ansa

Tra i numeri del Parma che fanno sognare i tifosi c’è da sottolineare il grande rendimento che la squadra di D’Aversa sta avendo al Tardini: in questa stagione sono infatti 19, su 12 partite. Una media di 1,5 punti a partita tanto per intenderci, che hanno reso l’Ennio quasi un fortino. Violato solo dalla Juventus, dal Cagliari alla terza giornata, dal Verona, dal Milan allo scadere e dalla Lazio, nella gara che ha sollevato un polverone mediatico per l’arbitraggio di Di Bello, sospeso per un turno. In questa classifica i crociati intravedono l’Europa League, sono sesti e meglio di loro hanno fatto solo la Juventus con 34 punti, la Lazio con 33, l’Inter con 25 e il Verona con 21. L’Atalanta è a una lunghezza (20).

Una striscia importante che sottolinea il percorso di crescita della squadra di Roberto D’Aversa, che un anno fa di questi tempi in casa aveva collezionato solamente 13 punti. Una squadra diventata più sicura dei propri mezzi, sempre compatta nel modo di difendersi, più efficace quando ribalta il fronte, micidiale nell’organizzazione delle transizioni offensive tanto che è la squadra che segna più gol (8) nei maggiori cinque campionati europei in ripartenza. Meglio di Liverpool e Dortmund (7). Un bell’orgoglio per D’Aversa che vanta anche la quinta miglior difesa del campionato: a ridosso di Lazio (21), Inter (22), Juventus (23), Verona (24) c’è il Parma con 30 reti subite, due in meno rispetto a Atalanta e Roma che stanno davanti, una in meno del Milan, quattro in meno del Napoli, nove in meno rispetto a Bologna e Sassuolo, tredici in meno rispetto alla Sampdoria, quartultima, dodici punti.

Un bel cambio di passo rispetto allo scorso anno, quando sempre di questi tempi il Parma in trasferta aveva collezionato 16 punti, come quest’anno. La squadra di D’Aversa si posiziona al nono posto della classifica che vede fra le squadre con il miglior andamento esterno l’Inter. La crescita del Parma passa tra l’altro anche nei sei punti in più che ha rispetto all’anno scorso. Dopo 24 giornate la squadra di D’Aversa aveva 29 punti, ora ne ha 35: un balzo in avanti notevole che testimonia la bontà del lavoro di Roberto D’Aversa, oltre che l’aumento di pedine di qualità innestate dal ds Faggiano, ‘armato’ dalla società e messo nelle possibilità di fare di più rispetto allo scorso anno. Tutto sembra lievitato nel mondo Parma, anche il valore della rosa: oggi vale 151, 10 milioni di euro, a fronte dei quasi 75 dell’anno precedente (fonte: Transfertmarkt) Insomma, un bel salto in avanti nei valori e nei risultati sorprendenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Covid, oggi si decide: Parma potrebbe tornare in zona gialla

Torna su
ParmaToday è in caricamento