menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il giorno del giudizio: Parma in aula per il ricorso

La sentenza potrebbe arrivare in serata

Si torna in aula: alle 14, il Parma ed Emanuele Calaiò, in Via Campania sede della Corte d’appello federale, proveranno a ridurre una squalifica comminata in primo grado a causa dei messaggi che l’attaccante crociato ha inviato a Filippo De Col prima di Spezia - Parma, la sfida del 18 maggio che ha regalato (complice anche il pari tra Frosinone e Foggia) la Serie A al Parma. Squalifica in subordine con 5 punti di penalità da scontare nella stagione 2018/2019 per il club, più due anni di squalifica al giocatore per tentato illecito sportivo. Questa la richiesta della Procura Federale che non ha presentato ricorso, al contrario del Palermo che spinge da mesi nel tentativo di prendersi ciò che di fatto non ha conquistato sul campo, con Zamparini che un giorno sì e l’altro pure, predica dal suo pulpito particolare una teoria in nome di una giustizia tutta sua. La sentenza potrebbe arrivare anche in serata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Vaccino, ora tocca all'Università: i tempi e le modalità

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Sport

    Serve SuperMan per la salvezza: Dennis pensa in grande

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento