Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Il Parma perde ma non demerita: con il Bochum buona partita

Decide il gol di Chibsah. Mezzora di buon calcio da parte degli uomini di Enzo. Serve una punta, dal mercato si attende il via libera per Tutino. Buona gara di Camara, subentrato nella ripresa e del solito Brunetta. Debutto per Buffon e Kucka, si rivede Hernani nel cantiere aperto

foto parmacalcio1913.com

Il Parma perde contro il Bochum, finisce 1-0 per i tedeschi. Sconfitta indolore, il precampionato di Maresca continua e il lavoro va a gonfie vele. Si vede per alcuni tratti di partita la mano di Enzo, che applaude i suoi ragazzi, a un passo dal pari con una bell'azione di Camara, sul tramonto della seconda amichevole stagionale. Un buon primo tempo, mezzora di calcio 'vero' dal quale non si possono trarre sentenze, ma solo indicazioni. Positive, per ora. 

Prima incursione del Parma targata Brunetta, che galoppa sulla destra e mette in mezzo. Taglio di Iacoponi che va a chiudere sul primo palo, il destro è alto di poco. Dopo trenta secondi, la squadra di Maresca prova a pungere. Il Parma fa vedere cose belle, si muove in maniera sincronizzata, contro una squadra che - non va dimenticato - è più avanti nella preparazione e ha messo sotto il Borussia Dortmund qualche giorno fa. Con Sohm schierato in partenza sulla linea dei difensori, salvo poi avanzare in mediana in fase di costruzione, il secondo Parma di Maresca è il primo di Buffon in porta e di Kucka in mezzo al campo con la fascia da capitano. Davanti c’è Benedyczak, che sfiora il gol a inizio primo tempo, sostenuto da Man e Iacoponi sugli esterni. Ma il più vivo è Brunetta, che crea e gioca a tutto campo. Dopo una buona mezzora, condotta per intero dal Parma, Buffon è costretto a sporcarsi i guanti, intervenendo su un diagonale dalla destra, su dormita di Sohm che si era perso l’avversario. Maresca vuole due tocchi e palla in verticale, succede spesso così, cominciando l’azione da dietro.


Buone trame, tanto possesso, l’impressione è che manchi una prima punta di peso, che sappia tenere il pallone e attaccare la profondità, favorendo l’ingresso negli spazi dei tre trequartisti. Ci sarà tempo per fare aggiustamenti, il Parma è un cantiere aperto, i lavori in corso sono tangibili e non si può pretendere tutto e subito da Enzo Maresca, che sta seminando le sue idee. Sperando che attecchiscano. I soliti cambi all’intervallo rendono più leggero il clima da amichevole che si respira a Bressanone. Ci sono Iacoponi, Simone, e Camara, Dierkcx e Brugman, e il debutto di Hernani, che resta sul mercato. Ma il Bochum alla lunga esce, cala i suoi assi e fa valere la miglior condizione fisica, passando in vantaggio al 75: Chibsah anticipa Busi e insacca, su traversone dalla destra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Parma perde ma non demerita: con il Bochum buona partita

ParmaToday è in caricamento