rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Sport

Il patto del Parma per vincere

L'obiettivo è quello di compattarsi ulteriormente e guardare fisso, senza alcuna distrazione

Dal nostro inviato 

COLLECCHIO - Dopo due giorni di riposo il Parma ha ripreso a correre e a prepararsi in vista dei Play off. Con la settimana di riposo si cercherà di recuperare al meglio gli acciaccati: Scaglia si è allenato a parte e ha fatto solo palestra, Edera ha corso con Paolo Giordani per il resto tutti hanno faticato prima della partitella ad alto ritmo sotto gli occhi di D'Aversa e dello staff tecnico, che si sono già calato nella parte e che sanno di non poter sbagliare più. 

C'erano anche l'amministratore delegato Luca Carra, il Direttore Sportivo Daniele Faggiano e Pietro Pizzarotti, il figlio di uno dei soci candidato numero uno a diventare l'uomo di rappresentanza. L'obiettivo del Parma è quello di compattarsi ulteriormente e guardare fisso, senza alcuna distrazione. Una specie di patto implicito tra squadra, società e proprietà per andare tutti dalla stessa parte e provare ad accendere un progetto serio che duri almeno un altro mese. Per andare fino in fondo in quello che sarà un altro campionato, dopo la stagione regolare che è terminata nel migliore dei modi, con una vittoria importante in una partita estremamente sentita come il derby contro la Reggiana. 

L'iniezione di fiducia di domenica è stata una manna e in questa settimana di riposo ci sarà da correre parecchio per provare a riversare sul campo quello che D'Aversa ha impartirà in questi giorni. Nel week end ci sarà un'amichevole in famiglia, per mettere minutaggio nelle gambe dei giocatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il patto del Parma per vincere

ParmaToday è in caricamento