Il regno di D'Aversa III: promozione e salvezza per un posto nella storia

Dopo 126 panchine, 54 vittorie, 31 pareggi e 41 sconfitte, Bob è ancora al timone di un Parma che somiglia sempre più al suo tecnico

Roberto D'Aversa con il presidente Pietro Pizzarotti - foto Ansa

Aveva il volto scavato dalla tensione, un po’ di capelli bianchi in meno e qualche pensiero in testa su quello che avrebbe dovuto dire di lì a poco. Una mano in tasca, con l’altra si è ‘affilato’ il volto, ha fatto il suo ingresso in sala stampa, nella pancia del Tardini gonfia di malumore. In gran segreto, Roberto D’Aversa tre anni fa stava per essere presentato come nuovo allenatore del Parma. Era passato prima dagli spogliatoi per stringere la mano ai suoi nuovi giocatori in uno spogliatoio pieno di delusione dopo l’esonero di Gigi Apolloni e l’interregno di Stefano Morrone, promosso al timone per un paio di partite mentre la società attrezzava il casting per il ruolo di primo attore sulla panchina crociata.

#AvventoCrociato 🎅🏻💛💙 🎄🗓 Day 3⃣ #OnThisDay 🗓 03/12/2016, Mister #DAversa diventa l'allenatore del Parma Calcio: da quel giorno 2⃣ promozioni, 2⃣ derby vinti, 1⃣ salvezza e la sua firma sui capitoli più importanti della storica rinascita crociata! 💪🏻💛💙 #ComenoinessunomAi #NextchApter #ForzaParma

Un post condiviso da Parma Calcio 1913 (@parmacalcio1913) in data:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Si schianta fuori pista: muore sciatore parmigiano di 39 anni

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Pizzarotti a Salvini: "Ecco il delirio di un uomo, tu non mandi a casa proprio nessuno"

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

Torna su
ParmaToday è in caricamento