Sabato, 19 Giugno 2021
Sport

Incontro per Scamacca: parti lontane, ma Carli ci prova fino a lunedì

In mattinata a Collecchio c'era Carnevali, direttore generale del Sassuolo. Si discute sulla formula

Gianluca Scamacca - foto Ansa

Il Parma arriverà fino alla fine nella corsa a Scamacca. Il gioiello del Sassuolo, valutato una ventina di milioni dal club neroverde, è l’attaccante in cima alla lista dei desideri di Roberto D’Aversa. Perso Piatek, il polacco non è in uscita dall’Herta Berlino, il Parma ha rivolto le sue energie su Gianluca Scamacca, prodotto del vivaio del Sassuolo ambito da molte squadre in Italia.

Il profilo dell’attaccante mette tutti d’accordo: D’Aversa, che tecnicamente stravede per lui, essendo un giocatore che ha le carte giuste per sedersi al tavolo dell’allenatore, Krause perché è un classe ’99 e ha tutto il tempo per diventare una potenziale plusvalenza. Potrebbe essere lui il colpo in coda a un calciomercato che ha visto il Parma spendere dei soldi veri. L’iniezione di ingenti capitali nel club da parte di Kyle Krause continua, non solo per quanto riguarda il calciomercato, ma anche per quanto riguarda la gestione ordinaria della situazione, visto che il Parma è uno dei pochi club che salderà la scadenza del 16 febbraio per quanto riguarda i pagamenti degli stipendi dei mesi arretrati.  Nei prossimi giorni infatti, è previsto il pagamento dei mesi di ottobre e novembre.

Il manager statunitense sarà anche fissato con la linea giovane, ma lo yankee ha dimostrato di tenere a cuore la causa del Parma. Aveva promesso 5, 6 acquisti, c’è tempo fino a lunedì alle 20 per mantenere la parola. Intanto con i primi tre si è messo avanti: Andrea Conti, Vasilios Zagaritis e Dennis Man sono già del Parma, altri ne seguiranno da qui all’1 febbraio. E uno di questi potrebbe essere proprio Gianluca Scamacca. In mattinata c’è stato un incontro con il Sassuolo, dalle parti di Collecchio si è visto Giovanni Carnevali, dg nero verde, con il quale Carli sta parlando da tempo per cercare di sbloccare l’affare.

Il Parma si era inserito a ridosso delle grandi, una punta come Scamacca fa gola a tutti e l’assenza di liquidità in Serie A dilata i tempi e potrebbe favorire i crociati. Che hanno proposto un prestito con diritto di riscatto in caso di salvezza. Non è la formula che predilige il Sassuolo, deciso a lasciar partire il giocatore solo se ci sarà un’offerta concreta, che non scenda al di sotto dei 18 milioni. La Juventus ci ha provato, ma il colpo non è riuscito alla squadra di Pirlo, impossibilitata al momento a garantire quella cifra. Si dovrà lavorare per trovare un accordo di massima, Parma e Sassuolo sono distanti al momento,ma la volontà di Carli è quella di ridurre la lontananza e presentare un’offerta congrua per accontentare D’Aversa e accaparrarsi uno dei talenti migliori del panorama nazionale. Cosa che piacerebbe anche a Kyle Krause.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incontro per Scamacca: parti lontane, ma Carli ci prova fino a lunedì

ParmaToday è in caricamento