menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La gioia di Lila dopo il gol - foto Tm News Infophoto

La gioia di Lila dopo il gol - foto Tm News Infophoto

Inter-Parma 1-1 | Il cuore crociato batte ancora e il pari sta stretto

Lila (44') risponde a Guarin (25'). I crociati sono vivi e non mollano di un centimetro, rispondono colpo su colpo a un'Inter senza gioco e idee

Finisce in pareggio. Un pareggio che sta per certi versi stretto al Parma. Entrando a San Siro, qualcuno dei crociati avrà pensato di goderlsela per bene, dato che, o in un caso (serie B), o nell'altro (ipotesi che forse è meglio non pensare in questo momento), da campi come questi si starà lontano per un po'. Il Parma che non ha niente da perdere se la gioca contro un Inter che da perdere, invece ha tutto quanto. Come fanno capire all'inizio della partita i tifosi nerazzurri che invitano i beniamini a tirare fuori gli attributi. Quelli mostrati subito dai ragazzi di Donadoni che, con una linea difensiva folta, rimbalzano gli attacchi sterili e orizzontali dei manciniani che non trovano la profondità manco a pagare. Solo una volta, Shaqiri prova a pungere Mirante, ma è una pizzico che non fa male. Il Parma sta bene, è compatto e quando riparte da l'impressione di poter fare male. C'è Belfodil che ha fame, vuole redimersi. Tiene in ansia la retroguardia ballerina dell'Inter e prova a favorire gli inserimenti dei suoi che arrivano veloci dalle retrovie, il tutto sotto la guida di un Jorquera che sta benone. Ma alla prima crepa (Mauri che stringe tardi su Guarin e gli devia il tiro) il muro dei crociati barcolla. Al 25', un tiro tutt'altro che esplosivo del centrocampista nerazzurro, viene deviato in porta e spiazza Mirante. Ma il fatto che il vantaggio sia stato fortuito lo si capisce quando il Parma attacca: l'Inter non da mai impressione di poter controllare senza patemi e, quando Belfodil fa ballare Ranocchia, ci vuole Felipe a chiudere. Mancini si danna, i suoi si adagiano e i crociati provano a graffiare. Al 41' Costa accarezza la traversa su punizione. Ma un attimo prima del fischio di Peruzzo, Varela crossa e Lila, di testa, la manda sul palo lontano.

LE PAGELLE

All'intervallo Donadoni cambia, inserisce Ghezzal per Lila, cercando di portare peso all'attacco. Vuole giocarsela il Parma perché ha capito che può. Mancini cerca di più la verticalizzazione, si affida a Kovacic per uno spento Puscas e all'8' il croato va vicino al gol con un colpo di testa. Più vivacità in zona d'attacco, ma anche rischi per l'Inter che va a un passo dal tracollo quando Belfodil ciabatta una buonissima palla di Ghezzal. Brozovic e Palacio sfiorano la rete del sorpasso, ma per questioni di centimetri la palla va fuori. Entra anche Podolski per Felipe, con Mancini che se la gioca con un 4-2-3-1, ma a sfiorare il gol è ancora il Parma con Ghezzal che fa coppia con Coda (entrato per un buon Belfodil). Finisce all'arrembaggio per i nerazzurri rimbalzati dal muro che Donadoni ha messo li. 


IL TABELLINO 

INTER-PARMA 1-1

Maratori: 25' Guarin (I), 44' Lila (P)


inter-logo-2INTER 4-3-1-2: 1 Handanovic, 21Santon, 23 Ranocchia, 26 Felipe (dal 31' 11Podolski), 5 Juan Jesus,  13 Guarin, 18 Medel, 77 Brozovic, 91 Shaqiri, 29 Puskas (dal 1' st 10Kovacic),  8 Palacio

?

parma-fc-logo-cd101 (1)-2-2-4PARMA 3-5-1-1 : 83 Mirante, 4 Pedro Mendes,  15 Costa, 11 Feddal, 26 Varela,  3 Lila (dal 1' st 5Ghezzal), 80 Jorquera (dal 39' st 2Cassani),  8 Mauri, 18 Gobbi, 23 Nocerino, 10 Belfodil (dal 31' ST 88Coda)

?

Arbitro: Peruzzo di Schio

Ammoniti: 16' st Ranocchia (I), 28' st Felipe(I)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa dal 1° marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento