menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Guarin e Gobbi - TM News Infophoto

Guarin e Gobbi - TM News Infophoto

Inter-Parma 3-3 |Sansone e Parolo domano i nerazzurri. Impresa sfiorata

Festival del gol a San Siro. Nella serata dell'ex Cassano si scatena l'ex Bayern che apre le marcature al 4' del pt. Palacio riprende i nerazzurri ma Handanovic regala il gol a Parolo. Nella ripresa ancora Palacio e Guarin ribaltano ma il numero 21 pareggia i conti e nel finale crociati vicini alla vittoria

Un buon Parma esce indenne da San Siro e riesce a segnare tre gol agli uomini di Mazzarri. Una grande Sansone apre e chiude la gara ma quanti errori in difesa sia da una parte che dall'altra. Un pareggio che vale tanto e che segna il quarto risultato utile consecutivo dopo Lazio, Napoli e Bologna, senza dimenticare la vittoria con il Varese in Coppa Italia.

IL MATCH - Donadoni si affida ancora al 4-3-3 e Cassano sorprende tutti togliendosi la maschierina dopo appena due minutidi gioco. Nei primi quindici minuti più Parma che Inter con i primi che approfittano dei buchi difensivi dei nerazzurri, buchi che portano Paletta, dopo appena quattro minuti, calciare di esterno destro ma il tiro viene bloccato da Handanovic sulla linea. I crociati guidati da un Cassano ispirato continuano a spingersi nella metà campo avversaria e al 14’ Marchionni inventa per Sansone che tutto solo beffa Handanovic. L’Inter prova a reagire e lo fa dopo due minuti quando Palacio si divora il gol del pareggio sparando alto. Se per i crociati è Cassano a ispirare i propri compagni nell’Inter c’è Kovacic come risposta a FantAntonio e al 25’, con una bella giocata, apre per Palacio che non riesce ad approfittare dell’uscita di Mirante. Gargano si fa male e Donadoni manda in campo Acquah e decide di invertire gli esterni con Biabiany e Gobbi che scambiano le fasce. Ora il Parma soffre la pressione dei nerazzurri che tentato di agguantare il pareggio ma Palacio è troppo solo in avanti e Guarin fatica a rendersi pericoloso. Al 40’ il Parma di rifà vivo nell’area nerazzurra con Acquah che a porta vuota di divora il gol del 2-0. Se Palacio agguanta il pareggio dopo aver fatto suo un assist di Jonathan, Parolo approfitta di un clamoroso errore di Handanovic e chiude il primo tempo sul 2-1.

LE PAGELLE

Ripresa subito vivace e nel giro di due minuti, 8’ e 10’ l’Inter ribalta la gara e passa in vantaccio con Palacio, di testa, e Guarin aiutato dalla deviazione di Lucarelli. I crociati non ci stanno e macinano gioco e pareggio che arriva con Sansone, colui che ha aperto il festival del gol di San Siro. E’ un continuo capovolgimento di fronte, con azioni da una parte e dell’altra grazie anche agli svarioni difensivi di entrambe che favoriscono gli inserimenti degli attaccanti. Sansone semina il panico nell’area nerazzurra così come Palacio in quella crociata. Finale di gara molto acceso: prima Acquah, poi Biabiany vanno vicini al gol del 4-3. Donadoni si gioca la carta Amauri per dar peso all’attacco, i crociati ci provano ma il risultato non cambia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento