Martedì, 28 Settembre 2021
Sport

Juric si presenta: "Parma, posso dare tanto: non vedo l'ora di conoscere Buffon"

Il centrocampista croato: "A Spalato molti mi hanno chiesto già le maglie del Parma. E' un club che tifavano quando io ero bambino. Ho parlato con Stanic, mi ha detto tutto sul club"

Dal nostro inviato
CASTELROTTO (BZ)

Una forte pioggia ha rinfrescato la giornata, lo squasso d'acqua è stato notevole, ma per fortuna si è fermato senza fare danni, rendendo il campo solamente un pochino più pesante. Nel mini centro sportivo allestito al Larenz, a Castelrotto, il Parma ha accolto Kyle Krause e Javier Ribalta, arrivato nel pomeriggio nel ritiro. Maresca, sempre con un foglio di appunti arrotolato tra le mani, ha dato subito il pallone ai suoi, per farli abituare ai nuovi metodi. "Ho parlato con il mister - ha spiegato Stanko Juric, acquisto delle prime ore di un Parma che si sta rinnovando -. Mi ha detto di stare tranquillo, di dare il meglio in ogni allenamento, di divertirmi e credo che questo sia il consiglio migliore che un allenatore possa dare a un nuovo arrivato". Il centrocampista croato ha già parlato con i connazionali Stanic e Budan. I due hanno Parma nel cuore. E hanno cercato di trasferire al giovane connazionale le sensazioni. "Questo è un club con una grande storia, il nostro obiettivo è chiaramente quello di tornare in Serie A, e io voglio aiutare il Parma a raggiungere questo obiettivo. Sarà dura, la Serie B è un campionato complicato, ma qua c'è tutto per provare a vincere subito. Ho parlato soprattutto con Mario Stanic quando ho firmato il contratto: mi ha detto tutto di Parma, mi ha parlato di un grande club, con una grande storia, mi ha raccontato della sua grandezza. Anche se io qualcosa conoscevo già.  Tanta gente mi ha parlato di Parma, è un club con molti tifosi, molti mi hanno chiesto delle maglie a Spalato, erano tifosi del Parma quando io ero bambino. Il Parma è un club molto famoso nel mondo". Poi con un pezzo da novanta come Gigi Buffon... . "E' un top player, può dare tantissimo e non vedo l'ora di conoscerlo".

Juric si è calato già nella parte. Sa che ci sarà da lottare, ma non si tira certo indietro: "So di poter aggiungere qualcosa dal punto di vista della forza, le mie condizioni sono già buone, ho conosciuto i ragazzi, siamo un bel gruppo, siamo pronti per cominiciare questra stagione. Le mie caratteristiche? Sono un centrocampista aggressivo, posso dare molto per quanto riguarda la forza e a corsa. Il prossimo tatuaggio con la conquista della Serie A? Mi piacciono, ne ho parecchi, ma basta simboli con il calcio. L'ultimo è il nome del mio vecchio club". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juric si presenta: "Parma, posso dare tanto: non vedo l'ora di conoscere Buffon"

ParmaToday è in caricamento